Home » Tasse: occhio alle scadenze del mese di ottobre, anche partite IVA

Tasse: occhio alle scadenze del mese di ottobre, anche partite IVA

Molte sono le scadenze fiscali di ottobre 2022: dalla cessione del credito al pagamento dei contributi per il personale domestico.

Sono tutte date da cerchiare in rosso o da evidenziare nel calendario. Al centro degli adempimenti previsti, anche le partite IVA.

scadenze ottobre
ottobre occhio scadenze-solofinanza.it

Adempimenti ottobre per tutti, attenti alle scadenze

Segnaliamo per prima il consueto pagamento trimestrale dei contributi per i lavoratori domestici. I datori di lavoro dovranno pagare la terza rata dal 1° al 10 ottobre, pagamento relativo al periodo luglio, agosto e settembre.

In questo caso ricordiamo che sono quattro i periodi temporali da segnare in agenda:

  • primo trimestre: dal 1° al 10 aprile
  • secondo trimestre: dal 1° al 10 luglio
  • terzo trimestre: dal 1° al 10 ottobre
  • quarto trimestre: dal 1° al 10 gennaio

Il pagamento per i contributi per colf e badanti può essere effettuato sul sito dell’INPS, utilizzando i bollettini PagoPA oppure mediante l’App IO con pochi e semplici passaggi.

Un’altra data da segnare sul calendario di ottobre riguarda le partite IVA e i soggetti IRES che devono trasmettere la comunicazione per la cessione del credito. Comunicazione da inviare nella dichiarazione dei redditi entro il 30 novembre 2022.

La scadenza sarebbe il 15 ottobre ma essendo di sabato è prorogata in automatico al 17 ottobre che viene di lunedì.

Adempimenti Partite IVA

Sempre il 17 ottobre sono previste scadenze fiscali per gli adempimenti periodici IVA, Irpef e INPS. Si tratta dei versamenti delle ritenute alla fonte operate dai sostituti d’imposta e riguardano:

  • redditi di lavoro autonomo corrispondente al mese di settembre. I versamenti dovranno essere effettuati sul modello F24 inserendo il codice tributo 1040;
  • redditi di lavoro dipendente e assimilati corrispondente al mese di settembre. Il versamento dovrà comprendere gli addizionali sia comunali sia regionali;
  • contributi INPS dovuti per il mese di agosto 2022

I contribuenti mensili sono tenuti a liquidare e al versamento dell’IVA di settembre utilizzando il modello F24 e codice tributo 6009. Tale versamento però deve essere effettuato sole se l’importo è superiore a 25,82 euro, altrimenti dovrà essere rinviato al mese successivo.

Riguardo all’IVA ecco i pagamenti che si devono effettuare in questa data:

  • rata numero 8 del saldo IVA 2021
  • rata numero 21 relativa ai versamenti di marzo, aprile e maggio 2020 sospesi ai sensi del decreto Cura Italia e decreto Liquidità 

Tutte le scadenze fiscali del mese di ottobre da ricordare

ottobre scadenze
scadenze fiscali-solofinanza.it

Il 25 ottobre sono altre due le scadenze fiscali da ricordare. In questo giorno scade l’invio degli elenchi Intrastat sia per i contribuenti con obbligo mensile sia per i contribuenti con obbligo trimestrale. L’invio può essere effettuato in via telematica:

  • all’Agenzia delle Dogane tramite il sistema EDI
  • all’Agenzia delle Entrate.

Lo stesso giorno è possibile presentare il modello 730 integrativo per eventuali correzioni contenute nella dichiarazione dei redditi a favore del contribuente.