Home » Non mangiare questa verdura! Ritiro precauzionale: pericolo altissimo

Non mangiare questa verdura! Ritiro precauzionale: pericolo altissimo

Allerta per tutti i cittadini che fanno la spesa al supermercato e acquistano spinaci, facciamo chiarezza su cosa potrebbe risultare dannoso per la salute e per quale motivazione.

Il compito di garantire la salubrità degli alimenti in commercio, compresi gli spinaci, è responsabilità del Ministero della Salute. A tale scopo, gli uffici preposti, monitorano e fanno analisi continuamente sui vari alimenti destinati ai consumatori.

Spinaci contaminati
Spinaci contaminati – solofinanza.it

Ministero della Salute: segnalazioni e richiami

Il Ministero suddetto ha anche il dovere di fare indagini sugli eventuali reclami e le segnalazioni relative ad alcuni alimenti oltre ad emettere l’ordine di ritiro dei cibi dai banchi degli esercizi commerciali.

In questi ultimi anni ci sono stati molti richiami di alimenti per diverse motivazioni. Tra queste ci sono soprattutto la contaminazione batterica, la presenza di allergeni alimentari o di corpi estranei. Il Ministero non sottovaluta il monitoraggio e il richiamo di alimenti non adatti al consumo e mostra un grande impegno nelle indagini volte a proteggere la salute e la sicurezza dei cittadini.

L’ultimo richiamo di alimenti e il motivo per il quale sono stati allertati tutti i consumatori che hanno acquistato il prodotto prima del ritiro dagli scaffali dei supermercati, è avvenuto proprio ora. Ecco perché e qual è il prodotto segnalato.

Non acquistare questi alimenti! Attenzione ai lotti indicati

Il 10 ottobre, il Ministero della Salute, ha richiesto con urgenza un richiamo di alimenti specifici. Stiamo parlando di un tipo di verdura molto utilizzato dai consumatori che viene venduta nei supermercati, ovvero gli Spinaci Gigante.

Il prodotto è commercializzato con il nome o ragione sociale dell’OSA, Rialto SPA. Mentre il produttore dell’alimento segnalato è Spinerb di Colleoni Andrea & C. Snc. Lo stabilimento in cui vengono prodotti gli Spinaci Gigante ha sede in via Alcide De Gasperi, Gorlago (BG), cap 24060.

Lotti di produzione degli spinaci ritirati

Il lotto e i dati da controllare anche per chi ha già acquistato il prodotto e ha a casa la confezione, è il seguente:

  • Spinaci Gigante lotto n. 273
  • Scadenza del prodotto oppure al termine di conservazione: 07/10/2022
  • Formato da 500 grammi di peso
Spinaci e mandragora
Spinaci e mandragora – solofinanza.it

Perché è stato disposto il ritiro immediato degli spinaci

La motivazione per cui è stato richiesto il ritiro da tutti i supermercati ed esercizi commerciali non è stato reso noto, si può leggere la disposizione sul sito ufficiale all’indirizzo salute.gov in cui si trova la dicitura Allerta regionale.

Come riportate dal magazine Il Salvagente: “Si pensa ai casi di avvelenamento da Mandragora, scambiata per spinaci in Campania che si sono verificati in Campania e di cui sono state vittime una decina di consumatori. Siamo in attesa di un chiarimento dalla catena. Con la Mandragora non si scherza: si tratta di una pianta spontanea che contiene sostanze capaci di generare allucinazioni, confusione mentale, dilatazione delle pupille, secchezza delle fauci, vomito e, nei casi più gravi, problemi cardiovascolari potenzialmente letali.”

Per il momento, dai controlli dei Nas effettuati presso il Centro Agroalimentare di Volla, luogo da cui si pensa siano partite le forniture di verdure contaminati, si sono ottenuti risultati negativi. Le casse di spinaci analizzate sono 152 fino a oggi, ovvero quelle sequestrate. Nessuna presenza di Mandragora è stata rilevata, come ci sia arrivata nelle buste assunte dai malcapitati resta un mistero.