Home » WhatsApp: ecco come proteggersi da un attacco hacker

WhatsApp: ecco come proteggersi da un attacco hacker

WhatsApp è tra le applicazioni di messaggistica online più utilizzate. Per questo motivo, è molto spesso soggetta ad hackeraggio. Ma come è possibile proteggersi da un attacco hacker su WhatsApp?

Ogni giorno milioni di utenti si scambiano tantissime informazioni su WhatsApp e, capita spesso che si tratti di dati molto personali. Per cui, spesso questa applicazione di messaggistica è obbiettivo di criminali informatici, che cercano di impossessarsi di password, numeri di telefono, dati bancari e così via. Ecco perché, è importante sapere cosa cercano gli hacker e come è possibile difendersi da un attacco hacker. Vediamo passo per passo come mettere in sicurezza il nostro account e le conversazioni su WhatsApp.

whatsapp
whatsapp solofinanza.it

Hacker su WhatsApp: cosa cercano?

Sull’applicazione di messaggistica più famosa al mondo viene condivisa davvero ogni genere di informazione. Tutto “grasso che cola” per i criminali informatici alla continua ricerca di:

  • Password
  • Numeri di telefono
  • Video
  • Immagini

E tutto ciò che può fruttare loro denaro ai danni degli ignari malcapitati.

WhatsApp: ecco alcuni consigli di sicurezza

Come abbiamo anticipato, WhatsApp è un posto in cui circolano migliaia e migliaia di informazioni personali ogni giorno. Per cui, è spesso nel mirino dei criminali informatici. Ad ogni modo, non lasciamoci prendere dal panico, perché esistono diversi trucchetti per tenere alla larga il rischio di hackeraggio. Dunque, andiamo al sodo e vediamo passo dopo passo come mettere in sicurezza il nostro account e le conversazioni su WhatsApp.

Il primo passo, per tenere alla larga gli attacchi hacker è fare l’aggiornamento dell’applicazione e del sistema operativo del nostro dispositivo ogni volta che viene richiesto. Avere l’abitudine di mantenere aggiornato il proprio device, abbassa notevolmente le possibilità di un attacco da parte degli hacker. Un altro utile accorgimento, è non connettersi a reti pubbliche di bar, biblioteche o cittadine. Meglio preferire la rete VPN, ovvero, reti virtuali per navigare nell’anonimato. In alternativa, è possibile ricorrere alla connessione 4G.

whatsapp attacchi hacker
whatsapp attacchi hacker solofinanza.it

Per scongiurare il rischio che malintenzionati possano approfittarsi dei dati contenuti nelle nostre chat, è cosa buona e giusta, anche prestare attenzione a WhatsApp Web. Nel caso in cui, non dovesse essere possibile evitare l’accesso a WhatsApp Web, è opportuno assicurarsi che i dispositivi siano protetti con antivirus e antimalware. Per finire, un passaggio che può sembrare banale, ma meglio non abbassare mai la guardia. Dunque, riduciamo all’osso la condivisione di dati personali. Attenzione a non condividere documenti di identità, password o codici su WhatsApp. In linea generale, vale la regola “meno informazioni riservate vengono condivise meglio è per la nostra sicurezza”.