Home » L’amore a prima vista secondo la psicologia: sarà vero?

L’amore a prima vista secondo la psicologia: sarà vero?

Sono molte le persone che affermano di essersi innamorate a prima vista. Ad altri però questa fortuna non è capitata e quindi sono moltissimi gli scettici a riguardo.

Esiste l’amore a prima vista? Vediamo la psicologia cosa ne pensa. Leggi di più nell’articolo.

psicologia amore a prima vista
amore a prima vista?-solofinanza.it

Amore a prima vista: verità o leggenda? Parlano gli psicologi

In effetti esiste l’amore a prima vista, ma ha una spiegazione a livello psicologico che non ha niente a che vedere con la nostra visione romanzata di questo fenomeno e anzi, gli toglie addirittura un po’ di magia. Scopriamo quindi come funziona l’amore a prima vista e come lo spiega la psicologia.

Chi ha sperimentato il cosiddetto amore a prima vista, lo descrive come qualcosa di più di una semplice attrazione fisica. Lo definisce come la certezza di essersi trovati di fronte alla persona giusta, con la quale costruire una relazione a lungo termine, il tutto nel giro di pochi istanti.

In certi casi si parla di effetto alone, ovvero quel fenomeno per cui la nostra mente associa ad una persona per noi attraente altre caratteristiche positive come gentilezza, intelligenza o affidabilità. Pertanto è come se ci innamorassimo di una percezione, che potrebbe non corrispondere alla realtà. In effetti alcuni studi dimostrano che le persone definite più attraenti hanno più probabilità di suscitare amore a prima vista, così come lo intendiamo.

Come funziona quindi l’amore a prima vista? Ce lo spiega la psicologia

amore prima vista
psciologia-solofinanza.it

Tuttavia, la spiegazione dell’effetto alone è limitante. Esistono infatti situazioni in cui alcune persone tendono a trovare le persone fisicamente più simili a loro come più attraenti e per logica conseguenza, le giudicano anche più affidabili, con una personalità simile alla nostra. In altri casi, il nostro cervello potrebbe ricordarci persone di cui ci siamo fidati nell’infanzia e trovare delle somiglianze.

Da non sottovalutare poi anche i segnali trasmessi dalla comunicazione non verbale, che ci dicono molto sulle intenzioni delle altre persone e sulla loro indole. Da questi segnali potremmo capire se quella persona si adatta a ciò che ricerchiamo in un partner potenziale e potremmo provare amore istantaneo. Non dimentichiamo che la psicologia ci insegna anche alcuni trucchi per provocare l’amore a prima vista.

Spesso si pensa che l’amore a prima vista sia più soggetto a insoddisfazione per via delle aspettative deluse. In realtà queste relazioni non sono qualitativamente inferiori rispetto a quelle sviluppate nel tempo, probabilmente per via del fatto che vi è già una predisposizione iniziale a costruire un legame duraturo.

Perciò se non vogliamo parlare di amore, possiamo comunque affermare che vi sia una forte connessione o attrazione iniziale che ci porta a voler costruire qualcosa di vero con l’altro e che ce lo fa sembrare più facile da raggiungere. Questo è in linea generale come funziona l’amore a prima vista, che per riassumere è un processo mentale di associazione e di sensazioni legate al nostro vissuto.