Home » Bonus 200 euro, ultima chiamata per le domande: cosa fare subito

Bonus 200 euro, ultima chiamata per le domande: cosa fare subito

Il bonus da 200 euro stabilito dall’ex Governo Draghi è in arrivo e si avvicina sempre di più la data di chiusura per le domande. Ecco a chi spetta il sostegno, chi deve richiederlo e quale procedura seguire.

Questo bonus fa parte di una serie di provvedimenti del Governo per contrastare il rincaro delle bollette e delle materie prime. Con questi aiuti una tantum le famiglie potranno aumentare il loro potere di acquisto nel breve termine.

200 euro bonus
Bonus 200 euro – solofinanza.it

Bonus 200 euro, chi può richiederlo

Il Governo Draghi ha messo a disposizione diversi bonus negli ultimi mesi, dedicati a tutte le categorie di cittadini che si trovano più in difficoltà, comprendendo lavoratori, disoccupati, pensionati e persone affette da disabilità o invalidità.

Il bonus da 200 euro è stato annunciato a Luglio ed è stato incluso nel dl Aiuti. Per accedere a questa somma bisogna soddisfare alcuni requisiti, tra cui il non superamento del tetto di stipendio annuale, che deve essere inferiore ai 35mila euro.

In molti hanno già goduto ricevuto in automatico dall’INPS, altri invece dovranno effettuate la richiesta, tra cui:

  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione Separata e con un contratto attivo alla data del 18 maggio 2022 e reddito derivante dai suddetti rapporti non superiore a 35.000 euro per il 2021;
  • stagionali, a tempo determinato e intermittenti con 50 giornate di lavoro effettivo nel 2021, da cui deriva un reddito non superiore a 35.000 euro. Nella platea dei destinatari sono ricompresi anche i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo;
  • iscritti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo con 50 contributi giornalieri nel 2021, da cui deriva un reddito non superiore a 35.000 euro;
  • autonomi occasionali privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, già titolari nel 2021 di contratti disciplinati dall’articolo 2222 del Codice Civile, iscritti alla Gestione Separata alla data del 18 maggio 2022, che abbiano versato almeno un contributo mensile nel corso del 2021;
  • incaricati alle vendite a domicilio, titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata alla data del 18 maggio 2022, che possano far valere per il 2021 un reddito superiore a 5.000 euro derivante da tale attività.
bonus di 200 euro
Domande per il bonus 200 euro – pixabay

Come fare domanda

Il termine ultimo per effettuare la domanda è il 31 Ottobre 2022, data oltre la quale si perderà ogni possibilità di ottenere l’importo.

Per inoltrare la richiesta è sufficiente visitare il sito dell’INPS e cercare la sezione “Prestazioni e Servizi”, andare su “prestazioni” ed infine selezionare “indennità una tantum 200 euro”. Qui si potrà accedere al servizio diretto che permetterà di inserire la richiesta del bonus.

In alternativa si può chiamare il numero 803.164 da rete fissa, gratuitamente, o il numero 06.164164 da rete mobile, a pagamento.