Home » Aumenti pensioni: quali sono i pensionati che potranno sorridere guardando il cedolino

Aumenti pensioni: quali sono i pensionati che potranno sorridere guardando il cedolino

Da questo mese iniziano i graduali incrementi delle pensioni. Ma a chi spettano gli aumenti e a quanto ammonta l’importo?

Il decreto Aiuti – bis ha previsto l’aumento di alcuni assegni pensionistici. Insomma, a partire da questo mese, i cedolini di tanti pensionati saranno un po’ più ricchi.  Vediamo qual è la platea di beneficiari e a quanto ammonta l’aumento.

aumento pensioni
aumento pensioni – canva

Pensioni: ecco chi avrà cedolini più consistenti a partire da ottobre?

Il provvedimento introdotto dall’ormai ex Governo Draghi, nasce con l’intento di proteggere il potere d’acquisto di alcune pensioni, mettendole al riparo dall’erosione dovuta all’inflazione. Per cui, a partire da questo mese e fino alla fine dell’anno, i cedolini di alcuni pensionati saranno più consistenti.

Nello specifico, parliamo di tutti i pensionati con redditi fino a 35 mila euro. In questo caso, parliamo di un aumento pari al 2% sul totale percepito. In altre parole, i titolari di assegno pensionistico con un importo non superiore a 2.692 euro lordi, avranno un aumento pari al 2%, calcolato in base alle risultanze dell’inflazione dei primi sei mesi dell’anno. Tradotto in soldoni, i pensionati avranno un cedolino con un incremento che va dai 10 ai 50 euro circa al mese.

Aumenti pensioni: cosa è previsto per novembre

A novembre è previsto il conguaglio della rivalutazione attuata a gennaio 2022, che è pari allo 0,2% per ogni mese a partire da gennaio 2022 e fino a settembre 2022. In più, sempre nel mese di novembre sarà corrisposto il bonus 150 euro una tantum introdotto dal Decreto Aiuti Ter. Tuttavia, la prestazione non sarà corrisposta a tutta la platea di pensionati. Ma i beneficiari saranno solo i pensionati con redditi 2021, fino a 20 mila euro lordi.

Pensioni: gli aumenti sul cedolino di dicembre

Dicembre è il mese che più farà sorridere la platea di pensionati. A parte la tredicesima, che tra l’altro sarà anche più corposa, grazie all’aumento del 2% previsto del Decreto Aiuti bis, è previsto anche un bonus per alcuni percettori di assegno pensionistico. Questo incentivo è previsto per i pensionati con un reddito al di sotto dei 6.816,55 euro. In questo caso, alla tredicesima si aggiungerà un bonus di 154,94 euro. La misura riguarderà anche chi ha reddito compreso tra i 6.816,55 euro e 6.971,49 euro. In questo caso, l’importo del bonus erogato sarà pari alla differenza tra il reddito percepito e la soglia di 6.971,49 euro.

aumenti pensioni
aumenti pensioni – canva

Ricordiamo, infine, la rivalutazione della pensione per tutti a partire dal mese di gennaio 2023. Si stima un aumento di circa l’8%.