Home » Canone Rai e Bollo Auto verso l’abolizione: chi potrà (sul serio) dirgli addio

Canone Rai e Bollo Auto verso l’abolizione: chi potrà (sul serio) dirgli addio

Ci sono importanti novità sul fronte Canone Rai e bollo auto. Sembra che queste due tasse, tra le più odiate dagli italiani, saranno presto abolite. Chi potrà dirgli addio?

In questi giorni stanno circolando notizie che riguardano l’abolizione del Canone Rai e del Bollo auto. Purtroppo, l’addio definitivo al pagamento di queste tasse non è per tutti i cittadini, ma alcune novità in effetti ci saranno e alcuni contribuenti saranno esentati dal pagamento. Scopriamo chi potrà dirgli addio.

addio tasse
addio tasse – canva

Addio Canone Rai e Bollo Auto, ma non per tutti!

Il canone Rai ed il Bollo Auto sono senza dubbio, tra le tasse che hanno fatto più discutere gli italiani. Probabilmente perché si pagano per il solo fatto di possedere qualcosa, rispettivamente un apparecchio televisivo ed un veicolo a motore. Ebbene, il sogno di non pagarle è diventato realtà, ma non per tutti! Infatti, è possibile dire addio al Canone Rai e alla tassa automobilistica solo a determinate condizioni.

Bollo auto: chi è esente dal pagamento

Ricordiamo che la tassa automobilistica è un tributo obbligatorio da versare con cadenza annuale alla propria Regione di competenza. Pertanto, chiunque possegga un veicolo a motore è tenuto al pagamento.

Un modo per evitare il versamento del bollo auto è acquistare un veicolo elettrico. In questo caso, è prevista l’esenzione dal bollo per i primi 5 anni dall’acquisto del mezzo, se residenti in Campania. Per la Regione Lombardia e la Regione Piemonte l’esenzione è per sempre, almeno fino a quando una nuova legge non cambi lo stato attuale. Non sono soggetti al versamento del tributo sui veicoli, anche i proprietari di auto storiche con almeno trent’anni. Infine, può beneficiare dell’esenzione dal pagamento della tassa sulle automobili chi usufruisce della Legge 104 ed ha acquistato un veicolo nuovo con le agevolazioni previste.

Canone Rai: chi non deve pagarlo

Non tutti i contribuenti sono tenuti al versamento dell’imposta statale sulla radiotelevisione italiana. Il legislatore, infatti, ha previsto una serie di esenzioni dal pagamento del Canone Rai. Ad esempio, se si hanno 75 anni o di più, è prevista l’esenzione totale, come anche per chi non ha un televisore in casa. Possono beneficiare dell’esenzione al pagamento del Canone Rai, anche, i cittadini che hanno un reddito non troppo alto.

tasse
tasse – canva

Infine, è possibile richiedere la sospensione del pagamento da parte di chi usufruisce della Legge 104, tenendo però, sempre d’occhio la situazione reddituale.