Home » Gallette di riso, Carrefour avverte: non consumatele e riportatele in negozio

Gallette di riso, Carrefour avverte: non consumatele e riportatele in negozio

L’allerta del Ministero della Salute riguarda le gallette di riso giganti, in confezione da 200 g, di marchio Carrefour bio. Richiamati due lotti.

Nuovo allarme del ministero della Salute. Stavolta a essere ritirati dal mercato sono stati due lotti di gallette di riso venduti nei supermercati del gruppo Carrefour.

galette ritirate
gallette di riso-solofinanza.it

Gallette di riso dannose: contengono micotossine, vengono ritirate dagli scaffali

La nota del ministero parla di “Richiamo per rischio chimico”. Le gallette di riso interessate, come si evince dalla nota diffusa dal ministero, sono i lotti R22159A e R22160A, in scadenza 9-10/6/2023.

La merce, venduta a marchio “Carrefour Bio” in tutte le sedi del supermercato francese sparse lungo lo Stivale, è prodotta dalla Continental Bakeries – Granco Sa, con sede a Enghien, in Belgio.

Il prodotto ritirato è indicato come “Gallette di riso giganti”, e viene venduto in confezioni da 200 grammi. Fare la spesa oggi costa molto di più rispetto a un anno fa: il report di Assoutenti fa il quadro di una situazione destinata a peggiorare

La nota del ministero della Salute, importante da leggere

Nella nota, rilasciata sul proprio sito dal ministero della Salute, sono presenti le motivazioni che hanno portato al richiamo dei lotti in questione. L’indicazione principale parla di “Possibile presenza di micotossine”, senza specifiche ulteriori.

È comunque indicato in stampatello, per evitare inutili allarmismi, che “solo un consumo di grande quantità di alimenti contenenti micotossine può condurre a problemi di salute”.

Consigli e avvertenze per i consumatori, gallette di riso tossiche

cibo tossico-solofinanza.it

Tutti i consumatori che hanno acquistato i prodotti facenti riferimento ai lotti indicati, sono pregati, prosegue la nota, a “non consumare il prodotto e di riportarlo nel punto vendita di acquisto per sostituzione o rimborso”. Le micotossine, sostanze tossiche prodotte da alcune muffe, di solito si sviluppano durante le fasi di stoccaggio o di trasporto degli alimenti.

Essendo sostanze che possono provocare diversi problemi di salute, l’Unione Europea ha da tempo stabilito i livelli massimi di micotossine in alimenti e mangimi. Essendo composti tossici prodotti naturalmente da vari tipi di funghi, non possono essere totalmente eliminati. Ma quantomeno con i giusti controlli possono essere tenuti sotto controllo.

Fate attenzione quindi a questi prodotti che vengono dichiarati rischiosi, potreste mettere la vostra salute a rischio. Controllate sempre i lotti di provenienza e se sono segnalati, restituiteli immediatamente onde evitare ulteriori danni. Detto questo bisogna anche dire che queste evenienze capitano non molto spesso, e i prodotti di alcune linee non possono essere compromessi per un solo errore. Fate solo molta attenzione!