Home » Caro bollette, così le famiglie si preparano ai rincari

Caro bollette, così le famiglie si preparano ai rincari

A causa delle previsioni relative agli aumenti consistenti delle bollette, gli italiani stanno cercando ogni modo per risparmiare il più possibile, andando anche oltre il cambiamento delle proprie abitudini.

Il prossimo autunno-inverno avrà come protagonista il tema dei cari bollette, il Governo però non solo ha stilato delle normative che regolano a livello nazionale l’utilizzo dei termosifoni e dei riscaldamenti, ma ha anche erogato diversi bonus a sostegno delle fasce più fragili.

gas naturale rincari
Aumento riscaldamenti – freepik

I rincari senza fine delle bollette

Tutti questi aumenti di prezzo derivano soprattutto dalle scarse scorte di gas naturale presente in Italia, che venivano precedentemente importate da molti di quei territori che ora si ritrovano al centro della guerra tra Russia e Ucraina. Questo fattore ha anche causato tantissimi episodi di speculazioni ai danni dei cittadini.

Il gas ha apportato rincari in ogni settore in quanto è alla base di ogni livello produttivo, è utile al mantenimento degli allenamenti, viene usato durante i lavori di produzione di alimenti, oggetti e prodotti, è utilizzato anche per effettuare i trasporti che consentono di rifornire i supermercati. Gli italiani si sono così ritrovato in poco tempo ad assistere ad aumenti su ogni fronte, partendo dagli alimenti, ai beni di prima necessità e ovviamente al carburante ed alle utenze.

Chi può cerca di ottenere i bonus stanziati dal Governo, come ad esempio quelli da 150 euro, da 200 euro, o da quelli da 600 euro offerti dalle aziende. Tutte le altre persone che non rientrano nei requisiti richiesti dai sostegni cercano di cambiare proprie abitudini, riducendo drasticamente l’uso degli elettrodomestici e dei riscaldamenti che utilizzano il gas e la luce.

gas aumenti
Fornello a gas – pixabay

Come si può risparmiare in bolletta

In molti hanno scelto di godere del bonus relativi all’efficientamento energetico delle proprie case, effettuando lavori di ristrutturazione che han concesso di sostituire i vecchi sistemi di riscaldamento con quelli più recenti e meno costosi nel lungo termine.

Non tutti però hanno a disposizione dei risparmi che gli permettono di modificare a livello strutturale il riscaldamento di casa, in questo caso si  può comunque verificare il buon funzionamento dei sistemi attualmente presenti nelle stanze della propria abitazione. Una delle cose più facili da guardare riguarda il colore del gas, o meglio il colore del fuoco prodotto dall’utilizzo del gas nei fornelli delle cucine, riuscendo subito ad individuare se c’è una cattiva pulizia degli ugelli, che porta ad un maggiore consumo, oppure ancora ad una qualità del gas non elevata.

Per quanto riguarda i termosifoni invece è bene effettuare controlli legati alla loro pulizia ed al loro corretto funzionamento, ricordando in più che termosifoni in alluminio in acciaio hanno consumi minori e quindi un impatto più leggero sulla bolletta. Nel caso in cui si volesse acquistare un sistema di riscaldamento diverso dai termosifoni, si può sempre usufruire dei bonus che sostengono i beneficiari durante l’acquisto e l’installazione di caldaie o di stufe a pellet, altamente efficienti.