Home » Smettere di fumare: come cambia il corpo quando si spegne l’ultima sigaretta

Smettere di fumare: come cambia il corpo quando si spegne l’ultima sigaretta

Il fumo è un’abitudine dannosa che può provocare gravi danni al nostro organismo. Al contrario, metter via le sigarette apporta incredibili miglioramenti e benefici alla nostra salute ed i primi effetti positivi sono evidenti già dopo i primi venti minuti.

Lo sanno tutti, fumare causa seri rischi per la nostra salute. Il fumo aumenta le probabilità di malattie croniche, ictus e, soprattutto, è la prima causa di cancro ai polmoni. Per cui, smettere di fumare è sempre la scelta migliore. Basti pensare, che quando il nostro corpo si libera dalle sigarette, si riscontrano incredibili benefici ed i primi effetti positivi sul nostro organismo compaiono già dopo i primi venti minuti. Vediamo cosa succede al nostro organismo quando si smette di fumare.

smetti di fumare
smetti di fumare – solofinanza.it

Quali sono i benefici sul nostro corpo se smettiamo di fumare?

Il tabagismo è la prima causa di cancro ai polmoni, la seconda causa di malattie cardiovascolari e contribuisce a circa il 12% di tutte le morti per malattie cardiache. Quindi, anche se riuscirci non è sempre così semplice, smettere di fumare è un vero e proprio investimento di salute.

I primi sorprendenti effetti positivi sul corpo, si sentono già a venti minuti dall’aver smesso, ma le migliorie arrivano con il passare del tempo. Ecco cosa succede al nostro corpo quando scegliamo di rinunciare a questa malsana abitudine.

Dopo 20 minuti

Smettere di fumare produce benefici fin da subito, già dopo i primi venti minuti dall’ultima sigaretta, la pressione sanguigna si stabilizza e migliora. Le pulsazioni scendono e la frequenza cardiaca si normalizza.

Dopo 8 ore

Dopo otto ore i livelli di monossido di carbonio nel sangue scendono, così come la nicotina che diminuisce fino al 93%. Al contrario, i livelli di ossigeno tornano alla normalità.

Dopo 24 ore

Le prime ventiquattro ore possono essere difficili da affrontare e potrebbero comparire i primi sintomi da astinenza di nicotina, come: ansia, depressione o irritabilità. Nel frattempo, però, i livelli di monossido di carbonio ritornano alla normalità.

Dopo 48 ore

Smettendo di fumare, in due giorni si recuperano le capacità di gusto e olfatto e dopo tre giorni, migliora anche la capacità polmonare.

Dopo 2 – 8 settimane

Gli ex fumatori, nel giro di poche settimane riscontreranno sorprendenti benefici anche sulla pelle e sui capelli, che assumeranno un aspetto più sano.

Dopo 1 – 9 mesi

Nel giro di qualche mese senza il fumo di sigaretta, i polmoni saranno migliorati e le vie aeree saranno molto meno infiammate.

Dopo un anno

Ad un anno senza tabacco, gli ex fumatori dimezzano il rischio di malattie cardiache ed i polmoni continuano a migliorare la loro capacità di funzionamento.

Dopo 10 anni

smettere di fumare benefici
smettere di fumare benefici – solofinanza.it

Dieci anni dopo aver smesso di fumare, il rischio di tumore ai polmoni torna pari a quello di chi non ha mai fumato.