Home » Lotta al contante, l’Europa richiede ai Paesi una misura drastica

Lotta al contante, l’Europa richiede ai Paesi una misura drastica

La lotta al contante è una tematica sempre attuale, specialmente per le idee diverse che hanno l’attuale nuovo Governo, che vuole alzare il tetto dei pagamenti, e l’Europa che invece vorrebbe abolirli del tutto modificando un regolamento.

L’Europa vorrebbe rivedere le funzionalità dei bonifici così da diffonderne ulteriormente l’uso. Attualmente infatti il bonifico è un metodo di pagamento largamente diffuso in tutto il mondo ma pecca ancora di qualche difetto che l’Unione intende sistemare.

bonifici
Lotta al contante – pixabay

Le novità europee sui bonifici

La Commissione Europea ha recentemente proposto una modifica proprio sul regolamento dei bonifici, che attualmente richiedono fino a 72 ore per per essere ricevuti dal destinatario. Se si procedesse con l’approvazione i bonifici potrebbero cambiare radicalmente tanto che dall’invio alla ricezione potrebbero passare appena 10 secondi.

Consentire di ricevere un bonifico in pochi istanti porterebbe a dei benefici notevoli, considerando che ad oggi nel caso in cui un bonifico venga effettuato a ridosso del week-end o in prossimità di un giorno festivo si può arrivare ad aspettare anche parecchio tempo.

Il bonifico istantaneo fortunatamente non è una novità mai sentita prima, dato che molte banche mettono a disposizione le due modalità di invio (ordinario/standard ed istantaneo), spesso però per ottenere questo vantaggio bisogna pagare una commissione anche piuttosto alta che varia a seconda dell’istituto bancario.

bonifici
Bonifici istantanei – pixabay

La proposta dell’Unione Europea

L’Europa ha proposto una semplice modifica da apportare al regolamento Sepa, con cui si garantirebbe il bonifico istantaneo disponibile per tutti ed alla stessa commissione. Questa scelta è stata presa non solo per facilitare i pagamenti digitali, ma anche per limitare l’uso del contante.

In tutta Europa, stando ai dati forniti, solo l’11% dei bonifici viene effettuata in modalità istantanea, un dato che secondo gli esperti potrebbe aumentare notevolmente se si apportassero le modifiche proposte dalla Commissione.

Con la standardizzazione del bonifico istantaneo tutti i cittadini sarebbero molto più disincentivati ad usare il contante sia per i grandi che per i piccoli importi dato che avrebbero molta più fiducia nei pagamenti digitali. La commissione vorrebbe anche obbligare le banche a fornire delle immediate informazioni riguardo la presenza di eventuali errori di compilazione dei dati, evitando di perdere i propri soldi.

La rotta sembra completamente diversa da quella che verrà intrapresa in Italia, che ha già tolto l’obbligatorietà del POS per i prodotti come sigarette, valori bollati o gratta e vinci e che presto, almeno secondo le ultime notizie, aumenterà il tetto per i pagamenti in contante fino ai 5mila euro.