Home » Tutte le scadenze fiscali di novembre: non perdere questi appuntamenti

Tutte le scadenze fiscali di novembre: non perdere questi appuntamenti

Dichiarazione dei redditi, secondo acconto delle imposte e rottamazione ter sono solo alcuni degli appuntamenti principali delle scadenze fiscali di novembre 2022: il calendario delle Entrate.

Nel mese di novembre 2022 ci sono importanti scadenze fiscali. Vediamo quali sono e attenzione a non dimenticartene.

scadenze fiscali novembre-solofinanza.it

Scadenze fiscali di novembre 2022: quali sono, fai attenzione

Si inizia il 10 novembre con il versamento dell’imposta di bollo. A metà mese l’appuntamento è con gli adempimenti contabili per i soggetti Iva. Il 16 novembre c’è la scadenza del versamento dei contributi INPS, delle ritenute Irpef e dell’Iva per i contribuenti con liquidazione mensile e trimestrale.

Il 25 novembre si devono inviare gli elenchi Intrastat, e si giunge così al 30 novembre, giorno in cui scadono una serie di appuntamenti importantissimi: la dichiarazione dei redditi, il versamento del secondo acconto delle imposte, le rate della rottamazione ter e l’invio dell’autodichiarazione per gli Aiuti di Stato Covid. Scendiamo nel dettaglio.

Scadenze fiscali 10 novembre 2022: imposta di bollo e 730 integrativo

Il 10 novembre 2022 è l’ultimo giorno per versare l’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni circolari rilasciati in forma libera in circolazione alla fine del terzo trimestre 2022 se tali documenti non sono indicati nella dichiarazione di bollo virtuale indicata dall’articolo 15 del dpr 642 del 1972. Il versamento va fatto con modello F23.

Entro il 10 novembre va inviato anche il modello 730 integrativo. È una doppia scadenza:

  • va consegnato al dipendente o al pensionato insieme al prospetto di liquidazione
  • va trasmesso all’Agenzia delle Entrate in modalità telematica

Scadenze fiscali 15 novembre 2022: adempimenti contabili per i soggetti Iva

A metà mese cade l’appuntamento riguardante gli adempimenti contabili per:

  • soggetti Iva devono emettere e registrare le fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è stata effettuata l’operazione nonché fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  • Asd, proloco e altre associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.

Scadenze fiscali 16 novembre 2022: adempimenti Iva, Irpef e contributi Inps

Il 16 novembre ricorre la scadenza riguardante gli adempimenti periodici delle imposte sui redditi. Nello specifico, l’appuntamento è col versamento di:

  • Irpef
  • addizionali
  • cedolare secca
  • ritenute Irpef relative ai redditi da lavoro dipendente e assimilati nel mese di ottobre
  • Iva
  • Ires
  • Irap
  • Imposte sostitutive

Vanno versati anche i contributi INPS dovuti dai sostituti d’imposta per il mese precedente.

Scadenze fiscali 25 novembre 2022: invio elenchi Intrastat

Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi riepilogativi Intrastat delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti Ue entro il 25 novembre. La trasmissione va fatta in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I. oppure all’Agenzia delle Entrate sempre mediante invio telematico.

Scadenze fiscali 30 novembre 2022: secondo acconto delle imposte sui redditi

A fine mese si concentrano una serie di scadenze importanti. La più onerosa è probabilmente il secondo acconto delle imposte sui redditi 2022. L’acconto, lo ricordiamo, di Irpef, Ires, Irap e imposte sostitutive è dovuto se l’imposta dichiarata nell’anno (riferita, quindi, all’anno precedente), è superiore a 51,65 euro di importo, al netto di detrazioni, crediti d’imposta, ritenute ed eccedenze.

L’acconto è pari al 100% dell’imposta dichiarata nell’anno e deve essere versato in una o due rate. Le regole generali del pagamento sono queste:

  • in un’unica soluzione entro il 30 novembre se è di importo inferiore a 257,52 euro
  • in due rate, se pari o superiore a 257,52 euro: la prima entro il 30 giugno insieme al saldo, la seconda entro il 30 novembre.

Scadenze fiscali 30 novembre 2022: la dichiarazione dei redditi e le Lipe

tempo di tasse-solofinanza.it

Il 30 novembre cade anche la scadenza per l’invio all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione dei redditi. A differenza del modello 730, che si doveva inviare il 30 settembre, il modello Redditi va trasmesso entro fine novembre. Il 30 novembre 2022 è anche il termine di scadenza delle Lipe, la comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre solare del 2022.