Home » Azioni Amazon che promettono guadagni facili, Consob dichiara: non fatelo

Azioni Amazon che promettono guadagni facili, Consob dichiara: non fatelo

L’avvertimento dell’Autorità sulle proposte di investimento che circolano online.

Promettono guadagni facili acquistando azioni Amazon, ma sono truffe. La Consob mette in guardia i risparmiatori da questa truffa.

truffa tramite Amazon-solofinanza.it

Truffa azioni, la Consob allerta i consumatori: “non compratele”

Promettono guadagni facili acquistando azioni Amazon, ma sono truffe. La Consob mette in guardia i risparmiatori dai rischi connessi con le proposte di investimento che, facendo indebitamente leva sulla notorietà del marchio del gigante dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos, prospettano opportunità di guadagno irrealistiche legate al presunto acquisto di azioni della società Amazon.

Queste proposte sono oggetto di campagne pubblicitarie promosse da soggetti non identificati attraverso internet e telefono, evidenzia la Consob in una comunicazione sul sito, si configurano come truffe, in quanto non sono realmente riconducibili ad Amazon e risultano finalizzate all’acquisizione di dati personali o somme di denaro degli utenti.

La stessa Amazon, all’interno del proprio sito internet, nella sezione “Sicurezza e Privacy” ha specificato che: “Le comunicazioni via e-mail, SMS o telefono da parte di Amazon non includono mai richieste di informazioni personali o proposte di investimenti finanziari finalizzati a opportunità di guadagno”.

Già in passato, con le Comunicazioni a tutela dei risparmiatori del 18 maggio 2020 e del 5 febbraio 2021, la Consob ha messo in guardia i risparmiatori dai rischi di analoghe iniziative pubblicitarie che, utilizzando illegittimamente l’immagine di personaggi famosi, prospettano opportunità di guadagno irrealistiche, legate a non meglio precisati investimenti finanziari.

La truffa delle azioni Amazon che promettono enormi guadagni

ti dicono di acquistare azioni Amazon ma è una truffa
truffa azioni-solofinanza.it
Consob mette in guardia i consumatori dagli investimenti facili in azioni Amazon. Che nella realtà non sono investimenti e nulla hanno a che fare con Amazon, del quale sfruttano solo il nome. È un tentativo di truffa molto in voga, in queste settimane, non semplice da contrastare. Perché, spiegano da Consob, non è facile da individuare ed è perpetrata da una miriade di società, a quanto sembra.
“Le vittime vengono contattate al telefono, oppure con messaggi Whatsapp o attraverso banner pubblicitari” dice Giuseppe Frega, capo dell’ufficio che in Consob combatte l’abusivismo finanziario. Non c’è un solo sito di riferimento. Ecco perché l’autorità non si è mossa come spesso fa in questi casi, oscurando il sito-truffa. Perlomeno non ancora.

Le vittime vengono adescate da broker entusiasti e, in apparenza, molto preparati che promettono guadagni facili e mirabolanti. Uno schema tipico, utilizzato da decenni, che però continua a funzionare molto bene. Ma non è un successo inspiegabile, anzi: i truffatori colgono nel segno perché sfruttano il nome di un’azienda che tutti conoscono, e tutti sanno essere una delle più redditizie al mondo: Amazon.

La proposta è quella di investire per acquistare azioni della società e ricavarci grosse somme di denaro: spesso la spesa iniziale richiesta è di 200/250 euro. Poi, qualche truffatore sparisce subito, altri continuano a mandare dei “rapporti” periodici in cui sembra che quei 200 euro siano già diventati oltre 300 invogliando la vittima a spendere altri soldi. Quando il broker sparisce, sparisce anche il denaro.