Home » Bonus bollette e bonus carburante: la novità che manda in estasi i lavoratori dipendenti

Bonus bollette e bonus carburante: la novità che manda in estasi i lavoratori dipendenti

L’Agenzia delle Entrate, attraverso un recente comunicato, ha fornito nuove interessanti indicazioni sul bonus bollette e sul bonus carburante. Scopriamo tutti i dettagli.

Con la circolare numero 35/E del 4 novembre 2022, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito al bonus bollette ed al bonus benzina. Le notizie diffuse potrebbero piacere particolarmente ai lavoratori dipendenti, che presto potrebbero ricevere una busta paga più ricca. Facciamo il punto della situazione.

lavoratori dipendenti buste paga più ricche
lavoratori dipendenti buste paga più ricche – canva

Bonus bollette e bonus carburante: ecco le novità

Per fronteggiare i prezzi alti delle bollette e del carburante, sono in arrivo due nuove agevolazioni previste per i lavoratori dipendenti. Si tratta per l’appunto del bonus bollette di 600 euro e del bonus carburante di 200 euro. Ma le novità non finiscono qui. Infatti, proprio come si evince dal comunicato dell’Agenzia delle Entrate, i due bonus sarebbero cumulabili, ovvero, possono essere corrisposti entrambi in busta paga. Per cui, molti lavoratori dipendenti potrebbero ricevere in busta paga fino a 800 euro in più.

Bonus bollette e bonus carburante: a chi spettano

Il bonus bollette e il bonus carburante sono tra le misure adottate dal Governo più importanti ed hanno lo scopo di permettere alle aziende di aiutare i propri dipendenti nella lotta al caro vita. Dunque, possono accedere al beneficio i datori di lavoro privati a favore dei propri dipendenti.

Il bonus bollette prevede un sostegno economico pari a 600 euro per il pagamento delle utenze domestiche per gli immobili ad uso abitativo posseduti o detenuti dal dipendente, dal coniuge o dai suoi familiari. Il bonus benzina è di 200 euro ed è destinato ai dipendenti come rimborso dei costi sostenuti per il carburante.

Queste agevolazioni sono misure diverse ed autonome, pertanto, il datore di lavoro può elargire durante il 2022, in tutto 800 euro per ogni dipendente.  Entrambe le agevolazioni rientrano tra i fringe benefit. Quindi, queste somme, in denaro o in servizi, che l’azienda offre ai propri dipendenti sono esentasse. A patto che non venga superata la soglia di 200 euro di buoni benzina e di 600 euro per il bonus bollette. In caso contrario, ciascun valore sarà soggetto a tassazione ordinaria.

Bonus bollette e bonus carburante: come usufruirne

bonus bollette e bonus carburante cumulabili
bonus bollette e bonus carburante cumulabili – canva

Per ottenere entrambe le agevolazioni in busta paga, i lavoratori dipendenti non dovranno presentare alcuna domanda specifica. Gli importi saranno corrisposti a discrezione del datore di lavoro.