Home » Numismatica: quando le monete raggiungono cifre da capogiro

Numismatica: quando le monete raggiungono cifre da capogiro

Nel campo della numismatica, alcune monete possono raggiungere cifre da capogiro. Ma come mai questi esemplari valgono di più rispetto ad altri?

Collezionare monete è una passione che accomuna milioni di persone in tutto il mondo. Talvolta, si tratta di una passione nata da bambini e radicata con il passare del tempo, tanti altri, invece, collezionano monete perché può diventare un investimento davvero molto remunerativo. Ci sono monete rare e di valore che possono raggiungere cifre pazzesche, parliamo di migliaia e migliaia di euro. Ma quando una moneta diventa preziosa? Cosa influenza il suo valore? Cerchiamo di fare chiarezza in questa breve guida.

monete che valgono di più
monete che valgono di più – canva

Monete: i fattori che influenzano il loro valore       

Come abbiamo anticipato, esistono monete che possono arrivare a valere miglia e migliaia di euro. I meno esperti si chiederanno come mai alcuni esemplari valgono tanto rispetto ad altri. Ebbene, per capire come questo sia possibile è necessario sapere che esistono diversi fattori che influenzano il valore di una moneta. Questi fattori possono incidere in negativo o in positivo sulla valutazione numismatica e sono principalmente: la rarità, lo stato di conservazione, il valore del metallo e gli errori di conio.

Quando gli esperti di numismatica esaminano una moneta antica o moderna che sia, valutano anzitutto la sua rarità. La quotazione di una moneta a bassa tiratura, la cui domanda da parte degli acquirenti supera l’offerta presente sul mercato, né risentirà decisamente in positivo. Al contrario, una moneta facilmente reperibile, avrà una valutazione numismatica decisamente bassa.

Un altro fattore che determina la quotazione delle monete è lo stato di conservazione, ovvero, le loro condizioni al momento della valutazione numismatica. Gli esemplari in ottime condizioni, cioè in condizioni Fior di Conio avranno il massimo della quotazione possibile, rispetto agli altri gradi di conservazione. Le monete che presentano evidenti segni di usura, solitamente, non raggiungono valori interessanti, ma non è da escludere che possano esserci eccezioni che confermano la regola.

Ad incidere sulla quotazione di una moneta anche il valore del metallo. Le monete realizzate in metalli preziosi come l’oro o l’argento, spesso sono il fiore all’occhiello delle raccolte di monete di molti collezionisti e appassionati di numismatica.

cosa influenza il valore di una moneta
cosa influenza il valore di una moneta – canva

Infine, anche gli errori di conio sono un aspetto importante in fase di valutazione di una moneta. Gli esemplari con errori di conio, generalmente, sono monete rare la cui domanda è sempre molto alta.