Home » Truffe al Bancomat: come evitare i raggiri che ti lasciano al verde

Truffe al Bancomat: come evitare i raggiri che ti lasciano al verde

I raggiri ai danni di chi possiede un bancomat sono davvero numerosi. Per cui potrebbe essere utile sapere come evitare di incappare in qualche spiacevole truffa.

Il bancomat è uno strumento di pagamento molto comodo e quindi molto diffuso. Per cui, è spesso nell’occhio del mirino di molti malintenzionati, sempre pronti ad elaborare nuovi raggiri per prosciugarci il conto. A tal proposito, potrebbe essere utile conoscere quali sono le truffe più diffuse e come è possibile evitarle.

truffe al bancomat
truffe al bancomat – canva

Truffe al Bancomat: quali sono le più diffuse

La truffa più classica perpetrata ai danni dei malcapitati correntisti è, senza dubbio, il furto del pin. In questo caso, i malintenzionati osservando la vittima, riescono in qualche modo ad intercettare il pin. Successivamente, con qualche stratagemma, provvedono a sottrarre il bancomat e prosciugano il conto con una serie di prelievi e pagamenti al malcapitato di turno.

Altre insidie per i correntisti sono rappresentate dal cash trapping e dal card trapping. In entrambi i casi il malfattore manomette lo sportello ATM, bloccando nel primo caso l’erogazione del denaro contante, nel secondo caso la carta bancomat. In questo modo, mentre il malcapitato alla ricerca di aiuto si allontana dallo sportello, il facinoroso può agire indisturbato.

Un altro grande classico tra le truffe ai danni dei titolari di bancomat è la clonazione. Attraverso dei dispositivi, conosciuti come skimmer, i truffatori riescono a rubare il pin di un bancomat mentre viene effettuata un’operazione.

Impossibile non citare la truffa con le carte contactless. Come tutti sanno, i nuovi bancomat danno la possibilità di pagare semplicemente avvicinando la carta ad un pos e senza la necessità di digitare il codice pin. Ebbene, molti malfattori si muniscono di un dispositivo simile a quello del pos dei negozi e lo avvicinano al portafogli dell’ignaro malcapitato, sottraendogli facilmente denaro dal conto.

Truffe e raggiri al bancomat: come impedire che ci lascino al verde

Si stima che le carte per prelievo contante in circolazione siano quasi 56 milioni. Del resto, la moneta elettronica è diventata una comodità a cui non si può davvero rinunciare. Purtroppo, però, non mancano le segnalazioni per truffe o raggiri ai danni dei correntisti. Per cui ci si chiede “come è possibile difendersi dalle truffe al bancomat?”. Ebbene, nonostante i truffatori siano sempre più abili, seguendo alcuni piccoli accorgimenti, è possibile evitare che ci prosciughino il conto.

come evitare i truffatori
come evitare i truffatori – canva

Innanzitutto, è consigliato cercare di ostruire la visuale di chi ci circonda quando digitiamo il pin. Inoltre, qualora la carta o il contante dovesse rimanere bloccato all’interno dello sportello ATM è assolutamente sconsigliato allontanarsi per chiedere aiuto, ma lasciare che sia qualcun altro ad andare a chiedere supporto al personale dell’istituto di credito. Infine, è consigliata una buona schermatura per le carte che permettono pagamenti contactless.