Home » Assegno Unico più ricco, un solo requisito: come fare domanda

Assegno Unico più ricco, un solo requisito: come fare domanda

L’Assegno unico universale è una misura di sostegno riconosciuta alle famiglie con figli fino a 21 anni in possesso di determinati requisiti economici. Sono previste particolari maggiorazioni per i nuclei familiari con almeno un figlio disabile: vediamole insieme nell’articolo

La normativa in vigore sull’assegno unico universale prevede delle distinzioni importanti per i nuclei familiari con uno o più figli disabili a carico. Nello specifico, possono beneficiare di maggiorazioni sull’importo erogato ogni mese. Vediamole tutte.

Assegno unico solofinanza.it

Il requisito per un assegno unico più ricco, come fare domanda

Con l’introduzione del nuovo assegno unico universale che partirà ufficialmente da marzo 2022, sono state previste diverse tutele per i nuclei familiari con figli con disabilità. Queste tutele vengono differenziate  a seconda della gravità della malattia, facendo variare l’importo dell’assegno. Sono diverse le tutele previste per i nuclei familiari con figli con disabilità e le agevolazioni e le eventuali maggiorazioni cambiano a seconda dell’età del figlio:

  • nel caso di figli disabili di età inferiore ai 18 anni sull’importo base della prestazione, variabile a seconda dell’ISEE, si applica una maggiorazione che dipende dalla gravità dalla disabilità;
  • Invece nel caso di figli disabili maggiorenni di età compresa tra i 18 e i 21 anni, sull’importo base della prestazione sempre variabile a seconda dell’ISEE, si applica una maggiorazione fissa indipendentemente dal reddito e dal grado di gravità della disabilità;
  • per i figli disabili di età superiore ai 21 anni invece si continua ad avere diritto alle detrazioni per figli a carico e nel contempo spetta un assegno unico d’importo variabile a seconda dell’ISEE.
Assegno unico per disabilità solofinanza.it

Assegno unico più ricco per i figli disabili: i dettagli

L’assegno unico universale è la misura economica a sostegno delle famiglie con figli a carico entrata in vigore a inizio 2022. La misura viene erogata in base all’ISEE, sulla base del quale cambieranno gli importi:

  • per i redditi più bassi sarà di circa 180 euro per ogni figlio e dal terzo figlio in poi l’importo arriva a 250/260 euro;
  • per i redditi più alti, e anche per coloro che decidono di non presentare l’ISEE, l’importo cala fino ai 50 euro a figlio.

Inoltre sull’assegno unico per figli minorenni a carico con disabilità si applica una maggiorazione che non dipende dal reddito, bensì dalla gravità della disabilità: 105 euro al mese per i figli non autosufficienti; 95 euro al mese per i figli con disabilità grave e infine 85 euro al mese per i figli con disabilità media. Per i figli disabili di età compresa tra 18 e 21 anni si applica invece una maggiorazione fissa di 80 euro al mese, a prescindere dalla gravità della malattia. Per i figli disabili con più di 21 anni, l’assegno unico varia a seconda dell’ISEE da un minimo di 25 euro ad un massimo di 85 euro al mese.