Home » Canone Rai, se hai questa età non devi più pagarlo: è ufficiale

Canone Rai, se hai questa età non devi più pagarlo: è ufficiale

Il canone Rai è, senza dubbio, tra le tasse più odiate dagli italiani. Il versamento deve essere effettuato ogni anno ed è a carico di tutti i cittadini che detengono un apparecchio televisivo, o quasi!

Perché, in realtà, questa tassa prevede un esenzione che riguarda il limite di età. Quindi occhio! Se hai questa età non devi più pagarlo, è ufficiale!

Il canone Rai è un tributo di novanta euro. Questo importo deve essere versato ogni anno, da parte di ogni famiglia o persona fisica che possiede un televisore o un apparecchio che può ricevere il segnale televisivo. Tuttavia, sono previste delle esenzioni al pagamento del canone per alcune categorie di soggetti. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Canone Rai: non si paga più a questa età

L’imposta statale sulla radiotelevisione italiana ha da sempre fatto discutere gli italiani. Tra le tasse, il canone rai, è indubbiamente quella pagata meno volentieri dagli utenti. Tuttavia, non tutti i contribuenti sono tenuti al versamento.

Il legislatore, infatti, ha previsto una serie di esenzioni al pagamento del Canone Rai. Per esempio, i cittadini che hanno compiuto 75 anni entro i termini di pagamento del canone. A tal proposito, però, è importante, che si verifichino sempre queste condizioni:

  • Il soggetto abbia un reddito annuo inferiore agli 8 mila euro
  • Il soggetto non deve convivere con un’altra persona che sia diversa dal coniuge e che abbia un proprio reddito.

Soddisfatti questi imprescindibili requisiti, è possibile richiedere la sospensione del canone.

Canone Rai: come presentare domanda per esenzione over 75

Nel merito, è bene precisare che la domanda di esenzione dal pagamento del canone rai, deve essere espressamente richiesta dal contribuente. Ma come fare?

Sulla base di quanto riportato sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, per avere effetto per l’intero anno, occorre presentare domanda di esenzione dal pagamento del canone entro il 30 aprile; entro il 31 luglio, invece, per essere esonerati dal secondo semestre, in pratica per l’anno in corso si verserà un importo di 45 euro.

canone rai
canone rai solofinanza.it

La richiesta per non pagare il canone rai, può essere fatta attraverso l’aiuto di un Caf/Patronato, oppure inviando l’apposito modulo (debitamente compilato) e la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità, direttamente all’Agenzia delle Entrate, tramite raccomandata a/r o posta elettronica certificata (PEC).

È possibile, inoltre, inviare il modello di esenzione del Canone Rai anche online. Basta essere in possesso dell’identità digitale Spid e successivamente cliccare nell’area dedicata del servizio online dell’Agenzia delle Entrate.