Home » Pellet sempre più richiesto: i bonus che ti aiutano a svoltare

Pellet sempre più richiesto: i bonus che ti aiutano a svoltare

Il pellet sembra essere destinato a diventare uno dei sistemi di riscaldamento più in voga per quest’inverno, grazie non solo al grande potere riscaldante, ma anche grazie ai bonus che incentivano l’acquisto, ecco quali sono e come ottenerli.

Il prezzo delle stufe a pellet probabilmente potrebbe scoraggiare qualche acquirente, ma grazie ai bonus economici che riguardano proprio l’acquisto e l’installazione, anche questo ultimo dubbio potrebbe sciogliersi, aggiudicandosi una stufa che permetterà un risparmio a lungo termine.

bonus incentivi pellet
Tutti i bonus per il pellet – solofinanza.it

Bonus pellet, sconti e vantaggi

Le stufe a pellet, proprio come ogni altro sistema di riscaldamento, ha i suoi pro e contro e conoscere tutti gli incentivi offerti potrebbe schiarire le idee ed essere d’aiuto nell’effettuare la scelta decisiva.

Il primo “bonus” è erogato dal GSE (Gestore Servisi Energetici) e riguarda un incentivo alla sostituzione delle vecchie stufe, ottenendo un rimborso pari al 65% della spesa. Per consultare quali modelli rientrano nel bonus si può consultare il sito ufficiale del GSE ed eventualmente presentare domanda direttamente online, compilando i moduli necessari.

Il rimborso della somma spesa verrà erogato entro 90 giorni dall’installazione della nuova stufa e potrà essere diviso in due rate nel caso in cui l’importo superi i 5mila euro.

Un ulteriore sconto del 50% è previsto installando una nuova stufa in un’unità abitativa indipendente ed ha un tetto massimo di 30mila euro entro i quali si può ottenere la detrazione fiscale.

pellet bonus installazione stufe
pellet soggetto a bonus – solofinanza.it

Perché scegliere il pellet

Il pellet rimane tutt’ora una delle alternative più vantaggiose al riscaldamento tradizionale, in quanto è economico, ecologico ed è altamente efficiente.

Le uniche cose a cui far davvero attenzione sono le truffe legate all’acquisto dei sacchi di combustibile che stanno girovagando per la rete, promettendo grandi sconti sul prezzo (che negli anni precedenti si assestava sui 4-5 euro a sacco, mentre ora è aumentato a 10-15 euro). Nel caso in cui si voglia acquistare il combustibile quindi è bene rifornirsi solo da rivenditori fidati, o dare una possibilità ad e-commerce sicuri come Amazon.

Prima di acquistare una stufa pellet è inoltre utile sapere che si dovrà ricevere l’ok da parte di un tecnico specializzato, che verificherà l’idoneità dei locali destinati all’installazione della stessa, in quanto ha bisogno di un locale con metratura superiore a 6mq, una pavimentazione ignifuga, in più non può essere installata in monolocali, camere da letto, bagni, nei box, nelle autorimesse, nei garage ed in tutti gli ambienti a rischio d’incendio. La stufa ha inoltre bisogno di essere posta nei pressi di una presa di corrente, in quanto sarà necessaria per il suo funzionamento.