Home » Reddito di Cittadinanza, fate in fretta: potrebbe essere troppo tardi

Reddito di Cittadinanza, fate in fretta: potrebbe essere troppo tardi

Il Reddito di Cittadinanza è il sostegno economico mensile destinato alle famiglie che vivono in critiche situazioni economiche, tuttavia con il nuovo governo questo aiuto potrebbe venir cancellato o reso accessibile ad una platea molto più piccola di quella attuale.

Richiedere ora il Reddito di Cittadinanza potrebbe permettere qualche mese di tranquillità per tutte quelle persone che non hanno entrate sufficienti a far fronte i costi della vita, considerando in più la presenza dei rincari dovuti all’inflazione ed alla guerra in Ucraina.

rdc a rischio
Reddito di Cittadinanza, perché richiederlo prima del 2023 – solofinanza.it

RdC a rischio, cosa succederà nei prossimi mesi

Il nuovo Governo del centrodestra con a capo Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia, non ha mai avuto di buon occhio il Reddito di Cittadinanza, tanto che negli anni è stato aspramente criticato in quanto ritenuto un sostegno mal pensato e mal realizzato.

Con l’avvicinarsi al periodo delle elezioni però le idee sono cambiate parzialmente, tanto che la Meloni ha affermato che non avrebbe mai cancellato l’assegno mensile, infatti avrebbe solo ricalibrato i requisiti di accesso, garantendo una somma maggiore alle persone inabili al lavoro ed incentivando il resto dei richiedenti alla ricerca di un lavoro, organizzando corsi professionalizzanti e promuovendo assunzioni.

Non sono disponibili ancora delle comunicazioni ufficiali riguardo il destino del Reddito di Cittadinanza, ma se davvero in futuro verranno effettuati dei cambi radicali alla misura di sostegno, in molti potrebbero perdere l’occasione di ricevere mensilmente le ricariche.

come richiedere ora l'RDC
Richiedere il Reddito di Cittadinanza – pixabay

Perché chiedere il Reddito prima del 2023

Richiedere il reddito prima dell’inizio del 2023 potrebbe garantire alle famiglie qualche mese di serenità in più, considerando che, qualsiasi siano le decisioni future sull’RdC, il Governo non potrà togliere totalmente ed all’improvviso gli assegni destinati ai beneficiari, quindi si potrebbe probabilmente continuare a godere dell’aiuto economico anche per i mesi a venire.

Come richiedere il Reddito di Cittadinanza?

La procedura è molto semplice, si può fare richiesta direttamente sul sito dell’INPS, accedendo con le credenziali SPID, CIE o CNS, o sul sito del Ministero del Lavoro redditodicittadinanza.gov.it, tramite ufficio postale dopo il 6 di ogni mese o tramite CAF o Patronato.

Possono fare richiesta tutti i cittadini che:

  • hanno residenza italiana, europea o sono residenti in Italia da almeno 10 anni
  • hanno un’ISEE inferiore a 9.360 euro annui
  • hanno un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa, non superiore a 30mila euro
  • hanno un patrimonio finanziario non superiore a 6mila euro
  • hanno un reddito familiare inferiore a 6mila euro annui o 9360 in caso di affitto (soglie che cambiano in base al numero dei componenti del nucleo familiare)