Home » Lorenzo Fontana: stipendio e curiosità del nuovo presidente della camera

Lorenzo Fontana: stipendio e curiosità del nuovo presidente della camera

Lo stipendio, la biografia, il reddito e le posizioni sui diritti civili di Lorenzo Fontana: il vicesegretario della Lega eletto nuovo presidente della Camera.

Leggiamo alcune curiosità sul nuovo presidente della Camera: quanto guadagna davvero? Le cifre.

Lorenzo Fontana-solofinanza.it

Lo stipendio del nuovo presidente della Camera: Lorenzo Fontana

Chi è Lorenzo Fontana? Una domanda questa che in molti si saranno posti visto che il vicesegretario della Lega, dopo il “giallo” che ha portato all’elezione di Ignazio La Russa al Senato, adesso è stato eletto presidente della Camera.

Del resto Matteo Salvini è stato molto chiaro a riguardo: il candidato della Lega alla presidenza della Camera è Lorenzo Fontana, con Riccardo Molinari, altro papabile presidente, che invece manterrà il ruolo di capogruppo del Carroccio a Montecitorio.

Vediamo allora quanto guadagna Lorenzo Fontana, dando uno sguardo allo stipendio percepito, alla biografia e alle posizioni sui diritti civili di quello che sarà il prossimo presidente della Camera.

Tra gli esponenti più emergenti del nuovo corso salviniano della Lega c’è senza dubbio Lorenzo Fontana, fresco nuovo ministro della Famiglia che fin dalla gioventù ha legato la sua esperienza politica a quella del carroccio.

Nato a Verona il 10 aprile del 1980 è sposato, con rito tridentino prima e civile poi con Salvini come testimone, con la napoletana Emilia Caputo con la quale ha una bambina di nome Angelica.

Dopo il diploma, Fontana si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Padova, conseguendo poi una seconda laurea in Storia della Civiltà Cristiana all’Università Europea di Roma.

Ma quanto guadagna Lorenzo Fontana nuovo presidente della Camera?

quanto guadagna
Nuovo presidente Camera-solofinanza.it

In qualità di deputato, ora è alla sua seconda legislatura, Lorenzo Fontana ha diritto a un’indennità netta di 5.000 euro al mese più una diaria di 3.503,11 e un rimborso per spese di mandato pari a 3.690 euro. A questi si aggiungono 1.200 euro annui di rimborsi telefonici e da 3.323,70 fino a 3.995,10 euro ogni tre mesi per i trasporti.

Facendo un rapido calcolo e senza considerare le eventuali indennità di funzione, i componenti della Camera guadagnano ogni mese uno stipendio pari a 13.971,35 euro.

Durante i nove anni in cui è stato europarlamentare, Fontana ha ricevuto tra i 16.000 e i 19.000 euro al mese, con l’importo che è variato a seconda della frequenza con cui si è partecipato alle sedute. A questi vanno aggiunti fino a 24.526 euro al mese per pagare i vari portaborse.

Stando alla sua ultima dichiarazione dei redditi pubblicata sul sito della Camera, quella del 2021 che si riferisce al 2020 come periodo di imposta, ha dichiarato un reddito complessivo pari a 99.488 euro.