Home » Rateizzazione bollette: come funziona per i diversi fornitori di gas

Rateizzazione bollette: come funziona per i diversi fornitori di gas

Il pagamento delle bollette del gas può essere rateizzato per un periodo non superiore a 10 mesi, con il vantaggio della mancata applicazione degli interessi.

Scopriamo i diversi gestori di luce e gas come si sono organizzati. Tutti i dettagli nell’articolo.

bolletta gas a rate-solofinanza.it

Luce e gas rateizzati: una novità in crescita, leggiamo di più

C’è la possibilità per le famiglie in difficoltà c’è la possibilità di rateizzare le bollette del gas in 10 tranche. Naturalmente senza l’applicazione di interessi. Questa opzione è concessa per le fatture emesse dai fornitori dell’energia tra il primo gennaio e il 30 aprile il 2022. A fissare regole e contorni di questa opzione ci ha pensato l’Arera, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente.

La possibilità di pagare a rate le bollette del gas è riservata ai clienti del servizio di tutela, ma solo a determinate condizioni. Innanzitutto le bollette devono avere un importo maggiore di 50 euro. Dopodiché la bolletta deve contenere un ricalcolo per consumi effettivi ed è superiore al doppio dell’importo più alto fatturato nelle bollette su consumi stimati che l’hanno preceduta.

Come funziona la rateizzazione?

A meno che la fatturazione è mensile, o se la differenza fra l’importo fatturato con ricalcolo e quello delle precedenti bollette stimate è dovuta solo alla variazione stagionale dei consumi del cliente. Se il maggiore importo è da collegare all’aumento dei consumi per l’entrata in funzione del riscaldamento, il fornitore dell’energia non è obbligato a concedere la rateizzazione.

Via libera alla rateizzazione delle bollette gas se l’utenza è dotata di contatore accessibile e la bolletta contiene un ricalcolo per consumi effettivi, a causa di una o più mancate letture. Se è stato accertato un malfunzionamento del contatore e la bolletta include il pagamento di consumi non registrati dal contatore stesso.

se il fornitore non ha rispettato la periodicità prevista per l’emissione delle bollette se il cliente è titolare di bonus gas ed è costituito in mora per il mancato pagamento di una o più bollette. In ogni caso la possibilità di pagare a rate deve essere indicata nella bolletta rateizzabile o per i clienti titolari di bonus gas morosi, nella comunicazione di costituzione in mora.

Per quanto riguarda il mercato libero stessa opzione, purché il richiedente sia titolari del bonus gas. In tutti gli altri casi bisogna fare riferimento al contratto sottoscritto tra le parti.

Come si sono organizzati i fornitori di energia per chi non riesce a pagare?

bolletta gas a rate
gas a rate-solofinanza.it

Come spiegato, il pagamento delle bollette del gas può essere rateizzato per un periodo non superiore a 10 mesi, con il vantaggio della mancata applicazione degli interessi. In questo contesto, i fornitori possano proporre ai propri clienti soluzioni più vantaggiose.

Ecco ad esempio che A2A prevede un rateizzazione mensile fino a 10 rate senza l’applicazione di interessi, con l’importo del primo pagamento da concordare in base alle necessità. Eni gas e luce prevede l’opportunità di chiedere la rateizzazione fino a 18 rate mensili in base all’importo della fattura e senza aspettare la scadenza dei termini.

Facciamo quindi presente come Enel proponga di rateizzare la bolletta se non è scaduta oppure se è scaduta da non più di 30 giorni. La richiesta può essere inoltrata online, dall’area clienti, contattando il servizio clienti al Numero Verde 800.900.800 per i clienti del mercato tutelato e 800.900.860 per i clienti del mercato libero, in uno dei punti Enel. Nessun anticipo è richiesto per la rateizzazione delle bollette Enel gas e luce. La rateizzazione delle Bollette Enel è priva di interessi.

Per la rateizzazione di una bolletta A2A occorre invece contattare il numero verde 800.199.955 oppure presentare richiesta a uno sportello fisico.