Home » Paura del riscaldamento? Rilassati: c’è una nuova incredibile soluzione

Paura del riscaldamento? Rilassati: c’è una nuova incredibile soluzione

Il riscaldamento è di sicuro il tema centrale di questi mesi, in cui letteralmente ogni famiglia è alla ricerca di sistemi alternativi al gas che possano scaldare la casa in modo efficiente. Oltre ai classici termosifoni si sta parlando sempre più di una novità in particolare.

I sistemi di riscaldamento più chiacchierati ed usati nei prossimi mesi possono comprendere camini, stufe a legna, stufe a pellet ed anche caldaie, ancora in pochi però conoscono il riscaldamento a battiscopa, un modo alternativo per scaldare gli ambienti domestici.

battiscopa casa
Riscaldamento a battiscopa – freepik

Il riscaldamento a battiscopa: la soluzione per l’inverno

Da mesi ormai è stato possibile capire che l’inverno in arrivo sarà tra i più difficili degli ultimi anni, cominciando dai cambiamenti climatici, che hanno stravolto le stagioni aumentando le temperature e gli eventi atmosferici anomali e che hanno causato danni ingenti alle coltivazioni a causa della siccità.

I rincari dovuti alle speculazioni ed alla guerra tra Russia e Ucraina hanno peggiorato le condizioni di vita di tantissime famiglie italiane che per provvedere al pagamento degli alimenti, del carburante e delle utenze con i costi aumentati.

Il riscaldamento a battiscopa potrebbe quindi aiutare concretamente a risparmiare sulla bolletta, dato che attraverso il trasporto dell’acqua calda, che viaggia nei tubi ad una temperatura tra i 45°C ed i 60°C, si può arrivare ad ottenere un ambiente confortevole e caldo, grazie alla semplice diffusione del calore.

sistema di riscaldamento
Riscaldamento nel battiscopa – freepik

I vantaggi e gli svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Questo sistema, pur non essendo nuovo, ha fatto molto parlare di sé nei tempi recenti, in quanto l’efficienza è veramente alta ed i costi di manutenzione sono minimi.

Il riscaldamento a battiscopa è un impianto strutturale della casa e prevede l’installazione di resistenze elettriche ai battiscopa che sono leggermente più grandi di quelli comunemente utilizzati sui muri delle case, raggiungendo i 3cm di spessore e 15cm di altezza.

I vantaggi comprendono sicuramente l’alta efficienza energetica, infatti viene utilizzata molta meno acqua di un normale termosifone, in più scalda molto più velocemente, prevenendo muffe ed umidità sulle pareti, in più può essere usato con qualsiasi generatore termico e, cosa da non sottovalutare, non occupa spazio in casa.

Gli svantaggi si concentrano quasi esclusivamente sul costo di installazione iniziale, infatti se si vuole utilizzare il riscaldamento a battiscopa su una casa già costruita, si dovrà calcolare un costo minimo di 100-140 euro al metro lineare. I prezzi tuttavia si abbassano se l’installazione viene inserita in un contesto di ristrutturazione o di costruzione di un nuovo immobile.