Home » Assegno Unico Universale: ottime notizie per le famiglie, arrivano tutti gli arretrati

Assegno Unico Universale: ottime notizie per le famiglie, arrivano tutti gli arretrati

L’Assegno Unico Universale è un sostegno dedicato alle famiglie che hanno figli a carico inferiori a 21 anni ed è un potenziamento degli interventi diretti a sostenere la genitorialità e la natalità che può essere richiesto anche in assenza di ISEE.

L’assegno viene erogato mensilmente dall’INPS e le date sono diverse a seconda di quando è stata effettuata la richiesta. L’8 Novembre molte famiglie potranno anche ricevere tutti gli arretrati dei mesi non goduti per le più disparate cause.

assegno unico arretrati
Assegno Unico per figli a carico – solofinanza.it

Le date dell’Assegno Unico

Le date dell’erogazione dell’Assegno Unico dipendono da persona a persona, proprio per questo bisogna controllare periodicamente il portale dell’INPS nell’area personale “MyINPS”.

L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale ha reso nota una data, l’8 Novembre, in cui molti nuclei familiari riceveranno gli arretrati di Ottobre che non sono stati erogati.

Tra i più fortunati, che riceveranno per primi le somme sui propri conti correnti, compaiono tutte quelle persone che non percepiscono il Reddito di Cittadinanza e che hanno fatto domanda per l’assegno sul portale. Le altre successive date da segnare sul calendario sono:

  • il 13 Novembre, giorno in cui verranno erogati gli arretrati ad un altro ampio numero di cittadini
  •  il 15 Novembre, dove l’assegno arriverà anche ai percettori del Reddito di Cittadinanza
  • tra il 13 ed il 30 Novembre avverrà la distribuzione del bonus mensile
  • tra il 26 ed il 30 Novembre potranno godere della rata anche i possessori del Reddito di Cittadinanza
arretrati ottobre assegno unico
Assegno per i figli a carico – freepik

Come richiedere l’Assegno Unico

L’Assegno Unico universale spetta ai nuclei familiari:

  • per ogni figlio minorenne a carico partendo dal settimo mese di gravidanza
  • per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni che frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8mila euro annui, sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego o che svolga il servizio civile universale
  • per ogni figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.

La domanda per accedere alle somme, che vanno da un minimo di 50 euro ad un massimo di 75 euro, può essere presentata accedendo al sito INPS con le proprie credenziali SPID, CIE o CNS e dirigendosi nell’area dedicata al servizio “Assegno Unico e Universale per figli a carico”.

Alternativamente si può contattare il numero verde 803.164 o il numero 06,164.164 o ci si può rivolgere agli enti di patronato in maniera totalmente gratuita, sfruttando i servizi telematici messi a disposizione di ogni cittadino.