Home » Centinaia di cartelle esattoriali cancellate, scopri se anche tu puoi approfittare della sanatoria

Centinaia di cartelle esattoriali cancellate, scopri se anche tu puoi approfittare della sanatoria

Il Governo di centrodestra ha intenzione di avviare una mega rottamazione che coinvolgerà nel 2023 tutte le cartelle con importi inferiori ai 1000 euro. Scopri come fare per conoscere se anche tu hai dei debiti che rientreranno nella procedura.

La sanatoria che sta per essere preparata ha come obiettivo non solo la cancellazione di tutti quei crediti esigibili ma anche il recupero di risorse che arriveranno dagli stralci dei debiti più alti, racimolando così i fondi necessari per dare vita alle misure previste dal nuovo Governo.

rottamazione quater
Cancellazione debiti – solofinanza.it

In cosa consisterà la rottamazione-quater

Da tempo i vertici dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione stanno facendo presente che i magazzini sono ormai stracolmi di cartelle esattoriali rimase insolute, molte delle quali indicano degli importi talmente bassi che verrebbero superati addirittura dai costi di gestione della pratica.

I nuovi Ministri e la nuova Premier, Giorgia Meloni, si sono quindi adoperati per introdurre nel 2023 la rottamazione-quater, una mega sanatoria che prevede:

  • la cancellazione dei debiti inferiori ai 1000 euro
  • lo stralcio dei debiti compresi tra 1001 euro e 2500 euro risalenti fino al 2015, in cui il debitore avrebbe l’opportunità di pagare solo il 20% dell’importo dovuto
  • il pagamento a rate (per un periodo di 5 o 10 anni) dei debiti relativi ad importi maggiori a 2500 euro, le cui sanzioni sarebbero ridotte fino al 5%
agenzia delle entrate- riscossione
Maxi sanatoria – freepik

Come controllare la propria situazione

Per conoscere se si hanno dei debiti ci si può affidare all’estratto di ruolo, il documento che contiene tutte le pratiche affidate all’Agenzia delle Entrate-Riscossione. Nell’estratto di ruolo ogni cittadino può trovare la risposta sulla propria condizione debitoria, purché si cerchino le cartelle  affidate esclusivamente all’Agenzia delle Entrate-Riscossione (o all’ex Equitalia).

Mentre in precedenza questo documento poteva essere richiesto esclusivamente di persona recandosi allo sportello della sede territoriale competente del concessionario di riscossione, ora si può conoscere la lista dei debiti direttamente online, in maniera semplice e veloce.

In cittadino oggi può direttamente accedere, con le proprie credenziali, al portale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione e, recandosi nella sezione dedicata all’estratto di ruolo “Situazione debitoria, consulta e paga” può avere una vera e propria lista dei propri debiti (qualora ci siano).

Qui è possibile conoscere non solo se un debito è già stato cancellato in quanto coinvolto in una precedente sanatoria, ma il contribuente può anche controllare i debiti che, per errore o perché scaduti, non dovrebbero più essere pagati.

Un debito relativo a tasse e imposte infatti ha una vita di 10 anni, oltre i quali non è più necessario provvedere al pagamento.