Home » Draghi e Meloni al centro di una truffa, loro malgrado: dichiarazioni pericolosissime

Draghi e Meloni al centro di una truffa, loro malgrado: dichiarazioni pericolosissime

Il web è di nuovo al centro dell’attenzione a causa della truffa presente su ben due social molto utilizzati da tutti i cittadini italiani ed europei. Più nello specifico si tratta di un inganno che si concentra sull’exchange di criptovalute.

La valuta digitale venduta prende il nome di EuroCoin e, sfruttando i volti dei più famosi politici europei, convince le vittime ad effettuare investimenti  portandole però alla completa perdita del denaro di partenza. La truffa è presente in ben 3 varianti.

eurocoin
Draghi e Meloni – solofinanza.it

Meloni e Draghi e la truffa EuroCoin

Per criptovaluta si fa riferimento ad una rappresentazione digitale di valore basata sulla crittografia, in parole povere si sta parlando di una moneta, esistente solo in versione digitale, che non può essere controllata né gestita da alcuna autorità.

Tra le criptovalute più famose si possono nominare i Bitcoin, creati nel 2008, ma anche Ethereum, Ripple, Tether, Dogecoin e molti altri. Questo tipo di valuta è da anni molto controversa in quanto viene spesso associata unicamente all’evasione fiscale ed al mercato nero.

La truffa in questione ha come protagonista proprio una criptovaluta ed ha origine su Facebook, in cui, tramite un annuncio sponsorizzato, si riesce facilmente a raggiungere dapprima una pagina LinkedIn e successivamente un sito web dedicato all’acquisto di cripto.

eurocoin
EuroCoin – freepik

Truffa si espande in Europa

La truffa, presente in Italia, in Germania e in Spagna, ha metodi di adescamento piuttosto simili, infatti l’autore ha preso volti molto noti nel mondo di oggi, tra cui Christine Lagarde, la Presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, l’ex Presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, l’attuale Premier ma anche Pedro Sánchez, Marìa Jesùs Montero, Mark Zuckerberg e Dietrich Mateschitz.

A tutti questi personaggi vengono assegnate delle frasi, mai pronunciate, in cui si invitano, ed anzi si esortano, i cittadini a sfruttare l’imperdibile occasione di investire grandi somme di denaro in criptovalute.

La truffa consiste nel fatto che l’EuroCoin così come viene pubblicizzato nei vari siti non esiste, i truffatori infatti sfrutta solamente il nome davvero esistente dell’indicatore dello stato di salute dell’economia europea.

Sul sito di exchange si possono leggere frasi come “Gli italiani non devono perdere questa occasione” o ancora “Acquista 13.888 monete e guadagna 27.776”, oltre ad altre frasi create appositamente per far cascare quante più persone nella propria trappola.

Nonostante il fine totalmente illegale dell’annuncio, e la presenza di molteplici link che conducono ad un unico sito, i post sono ancora oggi disponibili online e sembrano aver superato, senza spiegazioni, tutti gli standard dei social network.