Caratteristiche e vantaggi del multi-factor investing

Di , scritto il 04 Giugno 2018

Approfondiamo il discorso sul multi-factor investing a cui avevamo fatto accenno qualche tempo fa. Ricordiamo che se il factor-investing (o approccio fattoriale) è la strategia che sceglie i prodotti di investimento sulla base di un solo fattore per ottimizzare i risultati, il multi-factor investing combina vari fattori potenziando ulteriormente i lati positivi del factor-investing con la combinazione di vari stili Smart Beta.

L’approccio multifattoriale permette agli investitori sia di ottenere rendimenti extra abbinati ai singoli fattori azionari che di diversificare tra fonti di rischio distinte.

L’approccio multifattoriale può potenzialmente:
* sovraperformare il mercato;
* migliorare l’indice di Sharpe di un portafoglio;
* limitare il drawdown (ovvero la discesa, la correzione, da un precedente massimo relativo o massimo assoluto);
* consentire un’attribuzione trasparente della performance;
* sfruttare la convenienza delle soluzioni passive in termini di costi.

Secondo gran parte degli esperti, un portafoglio multifattoriale solido è quello in cui i sei fattori azionari più consolidati (valore, qualità, momentum, bassa volatilità, dimensione e rendimento) hanno pressappoco lo stesso peso e il cui bilanciamento viene rivalutato ed eventualmente cambiato ogni tre mesi .



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009