Il mutuo ipotecario in Svizzera

Di , scritto il 11 Ottobre 2019
mutuo ipotecario

L’acquisto di un bene immobile è, probabilmente, la spesa più importante da effettuare nel corso della vita.

L’importanza che ne deriva nasce sia dall’impegno economico richiesto sia dal valore affettivo che, nella maggior parte dei casi, rappresenta.

Vediamo insieme che cos’è e a cosa serve un mutuo, quali tipologie esistono, quali sono i requisiti indispensabili e come richiederlo, in modo da acquisire tutte le informazioni utili ad affrontare con serenità questo momento importante.

A cosa serve un mutuo e come funziona?

Il mutuo ipotecario consiste in un finanziamento, cioè un prestito di denaro, avente le seguenti caratteristiche:

  • Si utilizza per l’acquisto di una casa o di un bene immobile;
  • È erogabile per un importo massimo corrispondente al 80% del valore dell’immobile;
  • Può essere usato anche per la ripresa di un mutuo esistente.

Il beneficiario dovrà cedere i diritti sull’immobile, sul quale verrà iscritta un’ipoteca, che resterà a garanzia presso l’ente finanziatore fino all’estinzione del prestito.

È importante sottolineare che, per finalizzare la transazione, l’acquirente deve conteggiare l’esborso del restante 20% attraverso il capitale proprio, a cui si dovranno aggiungere i costi accessori e le imposte.

Tipi di mutuo: i due elementi principali da considerare

Nella scelta del proprio mutuo in Svizzera, si deve valutare la convenienza economica derivante dalla combinazione di due elementi, ovvero il tasso di interesse e la durata temporale.

Questi parametri vengono discussi e definiti in sede di stipulazione del contratto.

Il tasso di interesse

Esistono due tipologie di tasso di interesse, che generano la possibilità di scegliere tra un mutuo:

  • a tasso fisso, cioè stabilito a inizio contratto e non soggetto a successive variazioni;
  • a tasso variabile, cioè dipendente dalle fluttuazioni del mercato finanziario.

La prima opzione concede al sottoscrittore alcuni vantaggi quali, ad esempio, una rata fissa e costante per l’intera durata temporale e la conoscenza dell’importo totale da rimborsare fin dall’inizio.

La seconda scelta, invece, si basa sulla prospettiva di riduzione dell’inflazione nel corso del tempo e comporta una maggior propensione al rischio.

La durata

Viene scelta dal cliente, in base ad opportuni calcoli di convenienza, e varia generalmente da un minimo di 3 mesi (tasso variabile) fino a un massimo di 25 anni (tasso fisso).

A titolo di esempio, ad agosto 2019, il tasso fisso (10, 15, 20, 25 anni) poteva essere tranquillamente consigliato in quanto gli interessi avevano raggiunto il livello più basso mai registrato (25 anni fisso allo 0,80%).

Per chi pensa si possa scendere ulteriormente con i tassi, il tasso variabile (Libor) rappresenta la soluzione giusta, in quanto si può passare in qualsiasi momento (se improvvisamente si è del parere che i tassi possano salire) al tasso fisso a lunga durata senza alcuna penale.

Quale importo viene concesso?

L’importo erogato varia in base alle garanzie di solvibilità e al valore dell’immobile.

Nel caso di importi elevati, possono essere richiesti ulteriori controlli atti a verificare l’affidabilità creditizia (credit score) del richiedente.

Il valore minimo erogabile è di 100.000 CHF mentre il valore massimo coincide con l’80% del valore totale del bene ed è teoricamente illimitato.

Documentazione necessaria

Si devono fornire i seguenti documenti:

  • documento d’identità valido;
  • finalità della richiesta accompagnata dalla bozza di contratto;
  • dichiarazione di occupazione del richiedente ovvero il proprio contratto di lavoro.

Aprire un mutuo con ECO TCA

ECO TCA è una società con esperienza trentennale attiva nel settore dei mutui ed è un istituto affidabile al quale richiedere una consulenza personalizzata per il proprio prestito.

Un consulente dedicato, regolarmente iscritto all’albo, si occuperà di effettuare tutti i calcoli di convenienza necessari per trovare la soluzione più vantaggiosa in base alle esigenze del cliente.

Come si effettua la richiesta e in quanto tempo posso ottenere il prestito?

Bisogna provvedere a:

  1. inoltrare online l’apposita domanda di finanziamento;
  2. fornire la documentazione.

Dopo aver trasmesso quanto richiesto, entro e non oltre 48 ore si verrà contattati da un consulente con una prima offerta indicativa.

Se i dati forniti risultano essere corretti e completi, è possibile ricevere l’approvazione alla richiesta del prestito in ulteriori 48 ore.

Che documentazione serve?

Per l’acquisto di un bene immobile, è necessario allegare:

  • l’ultima dichiarazione dei redditi;
  • le buste paga degli ultimi tre mesi;
  • la bozza di contratto;
  • il giustificativo dei propri mezzi finanziari;
  • l’estratto annuale dell’ufficio d’esecuzione.

Nel caso di ripresa di un mutuo esistente, serve:

  • la copia del contratto di mutuo e l’ultimo conteggio degli interessi.

Quanto costa?

Molte società di intermediazione, con nel caso di ECO TCA, per i servizi di consulenza e mediazione mutui non applicano alcun costo al cliente.

Quale somma può essere erogata?

L’importo massimo erogabile varia in funzione dello stipendio: i costi totali annuali relativi al mutuo, costituiti da interessi, ammortizzazioni e costi aggiuntivi, devono essere inferiori al 33% della retribuzione lorda percepita nell’arco dell’anno dal richiedente.

Chiarito questo vincolo, è possibile richiedere da 100.000 CHF fino a un valore massimo che coincide con l’80% del valore totale del bene.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009