Sempre più diffusi gli ETF Smart Beta – che cosa sono?

Di , scritto il 06 Dicembre 2017

Gli ETF Smart Beta (o fondi Smart Beta) sono una categorie di beni di investimento di invenzione piuttosto recente che si sta diffondendo rapidamente.

Sappiamo bene che gli ETF classici si limitano a replicare passivamente indici e sottostanti di vari tipi a cui sono ancorati. Gli ETF Smart Beta applicano invece una gestione più attiva rispetto agli ETF professionali.

Perché si parla di “Smart Beta”? Beta è un coefficiente che misura la performance di un titolo rispetto al mercato di riferimento – il cosiddetto benchmark. Se il suo valore è compreso tra 0 e 1 il titolo è detto “difensivo rispetto al mercato” perché rende più deboli le oscillazioni del mercato, se il beta è superiore a 1, il titolo è detto “aggressivo”, poiché amplifica i movimenti del mercato. Lo smart beta è un coefficiente “intelligente” che nel rapporto tra ETF e benchmark inserisce altri fattori o variabili. Ad esempio, alcuni ETF Smart Beta favoriscono le società small cap rispetto a quelle con capitalizzazione maggiore, altri prediligono i titoli meno volatili, altri privilegiano le azioni di aziende che distribuiscono dividendi più alti, altri puntano su titoli di stato di nazioni ad alto rating. Si tratta di strategie diverse che necessitano di analisi più sofisticate e implicano sempre dei rischi da valutare con cura: possono produrre guadagni maggiori, ma anche perdite più elevate.

Poiché i dati sulle performance di questi ETF sono ancora scarsi, la loro efficacia deve ancora essere provata, anche se non c’è dubbio sul fatto che possono costituire una buona alternativa ai fondi attivi, in quanto meno costosi.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009