Cos’è la Pec

Di , scritto il 04 Dicembre 2019
PEC

La legge impone alle aziende (siano esse Società o ditte individuali) e ai professionisti di dotarsi di una PEC, ovvero di un account di posta elettronica certificata. Tuttavia va sottolineato come anche per gli altri cittadini siano notevoli i vantaggi che l’utilizzo della Pec può apportare. Negli ultimi anni, infatti, si registra una crescita esponenziale dell’utilizzo di tale strumento: la vecchia raccomandata a.r., insomma, sta per essere definitivamente sostituita da una soluzione più veloce ed egualmente efficace.

L’unico limite della PEC – che con la sua diffusione capillare verrà definitivamente superato – è che i vantaggi che essa comporta sono limitati solo alle comunicazioni tra soggetti che hanno entrambi la PEC (anche di due gestori diversi). Dunque la certificazione non ha la medesima validità nel caso di invio di una PEC a un indirizzo email ordinaria.

Come è ormai noto ai più, la PEC ha lo stesso valore legale di una comune raccomandata a.r.: garantisce la piena prova della spedizione, della consegna, e la data e l’ora in cui è stato inviato il messaggio. Chi vorrà dimostrare di aver spedito una comunicazione tramite PEC dovrà conservare la ricevuta di spedizione e quella di consegna che il gestore della posta certificata invia al mittente, con due diverse mail successive all’inoltro della PEC.

Le principali informazioni riguardanti la trasmissione e la consegna dei messaggi Pec vengono conservate per 30 mesi dal gestore e sono anch’esse utilizzabili come prova in eventuali controversie legali.

Caratteristiche della Posta Elettronica Certificata

Quali sono dunque le caratteristiche peculiari della Pec? La Pec garantisce:

  • che il messaggio proviene da un gestore di posta certificato e da uno specifico indirizzo email certificato;
  • che il messaggio non può essere alterato durante la trasmissione;
  • la privacy totale della comunicazione;
  • al mittente, la PEC garantisce la certezza dell’avvenuto recapito dell’email alla casella di posta certificata destinataria, con la spedizione di una ricevuta di consegna, in modo analogo alla tradizionale lettera raccomandata a.r. e con lo stesso valore legale;
  • l’attestazione della data di consegna e di ricezione del messaggio e conserva la traccia della comunicazione avvenuta tra mittente e destinatario;
  • al destinatario, la tutela da eventuali contestazioni in merito a ipotetici messaggi non ricevuti e di cui il mittente sostiene l’avvenuto invio;
  • a differenza della tradizionale posta elettronica, alla Pec è riconosciuto anche pieno valore legale.

Tutto ciò evidentemente significa che le ricevute del messaggio possono essere usate come prove dell’invio e della ricezione dello stesso.

I vantaggi dell’utilizzo della PEC

Oltre alle caratteristiche elencate, l’utilizzo della Pec porta altri vantaggi:

  • chi utilizza la PEC non deve pagare per il singolo invio ma solo il costo annuale di abbonamento (estremamente basso in rapporto all’eventuale invio di raccomandate con ricevuta di ritorno);
  • si risparmia evitando utilizzo e spreco di carta, ma soprattutto si eliminano i tempi di attesa alle poste per la spedizione: infatti l’invio avviene da casa, accedendo all’account di PEC dal proprio smartphone o PC;
  • non c’è bisogno di attendere il postino per la ricevuta di consegna (spesso, peraltro, se l’interessato non è a casa, bisogna andare a ritirarla alla posta, con evidente incremento del tempo investito).

Come scegliere la propria PEC

Si tratta di una ricerca abbastanza semplice: con un rapido giro sul web è possibile visitare i siti dei diversi gestori al fine di confrontare servizi e prezzi, per poi scegliere quello più adatto alle proprie necessità.

Per saperne di più, visita il sito gruppocmtrading.it/pec-manager. Inoltre, per conoscere gli indirizzi Pec delle pubbliche amministrazioni, è a disposizione l’Indice delle pubbliche amministrazioni (Ipa) consultabile online (www.indicepa.gov.it).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009