In tre mesi Facebook ha perso più di Lehman Brothers in un anno

Di , scritto il 05 Settembre 2012

azioni Facebook al NasdaqNessuna buona notizia per gli azionisti di Facebook: ieri a Wall Street i titoli del social network per antonomasia hanno perso nuovamente il 2%, scendendo sotto quota 18 dollari. Ben 20 dollari in meno rispetto al prezzo fissato nelle quotazioni iniziali di 38 dollari. In soli 90 giorni in Borsa le quotazioni di Facebook sono diminuite di oltre 50 milioni di dollari, cifra che supera le perdite della tristemente nota Lehman Brothers nell’anno precedente il suo fallimento.

Le responsabilità principali (almeno secondo il New York Times) sarebbero da addossare alla politica di David Ebersman, il direttore finanziario. Ma sicuramente hanno fatto la loro parte anche i ribassi del 6% del target-price (ovvero il prezzo-obiettivo, il prezzo che si ipotizza raggiungibile da un titolo sul mercato borsistico) da parte di importantissimi broker come Bank of America-Merryll Lynch e Bank of Montreal prima che scadano altri accordi di lockup.

La diminuzione del prezzo delle azioni non costituisce un problema soltanto per chi vi ha investito, ma sta minando anche la credibilità dell’azienda in rapporto alla sua capacità di attirare e trattenere talenti hi-tech.


1 commento su “In tre mesi Facebook ha perso più di Lehman Brothers in un anno”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009