Crediti commerciali verso Amministrazioni statali: come richiedere il pagamento con titoli di Stato

Di , scritto il 20 Luglio 2012

Tempo fa avevamo fornito alcune linee guida su come richiedere la certificazione per i crediti con la Pubblica Amministrazione. Oggi completiamo il discorso per chi fosse interessato a farsi pagare i crediti che vanta con la PA per mezzo di titoli di Stato.

Il range della cifra esigibile va da un minimo di 1000 euro a un massimo di 2 miliardi di euro (al netto di rimborsi o compensazioni parziali già ottenuti) e deve trattarsi di crediti che hanno generato residui passivi iscritti in bilancio al 31 dicembre 2011, classificabili come spese per “consumi intermedi” delle Amministrazioni statali,

La richiesta di assegnazione di titoli di Stato va presentata all’Amministrazione statale che della fornitura ha usufruito con la compilazioni di appositi moduli scaricabili sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze (www.mef.gov.it) e la consegna dei medesimi (anche mediante raccomandata con avviso di ricevimento) agli uffici competenti del Ministero debitore entro il 27 luglio 2012.

La domanda deve contenere: cognome, nome, data, luogo di nascita del creditore (oppure nome della società o dell’ente), codice fiscale, residenza/sede legale ed eventuale domicilio fiscale (se differente), indicazione dell’Amministrazione statale debitrice, ammontare del credito, data della stipula del contratto relativo alla fornitura di beni o servizi, estremi della fattura, importo del credito eventualmente ottenuto a parziale rimborso, importo del credito per il quale si richiede l’estinzione mediante titoli di Stato (soltanto valori multipli di 1000 euro), importo del credito rimanente, per il quale si richiede l’estinzione mediante le solite procedure, indicazione della banca di accredito dei titoli (con codice ABI e CAB).

In seguito a controlli e verifiche, entro il 30 novembre saranno assegnati a questi richiedenti speciali CCT (Certificati di credito del Tesoro) con decorrenza 1 dicembre 2012 e scadenza 1 dicembre 2016 a tasso d’interesse fisso pagabile in rate semestrali posticipate. La quota del tasso di interessa sarà stabilita contestualmente al decreto di emissione dei suddetti titoli.


1 commento su “Crediti commerciali verso Amministrazioni statali: come richiedere il pagamento con titoli di Stato”
  1. leonardo ha detto:

    in un recente articolo,descrivevo l’importanza per le aziende di avere un risk manager in grado di valutare il grado di rischio di un contratto di fornitura. La gestione del credito come organo autonomo dalla direzione commerciale ed amministrativa per una valutazione oggettiva del rischio. http://www.calcolostrutturale.eu/news-e-media/news/15-rischio-crediti-commerciali.html


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009