Cos’è una società di consulenza finanziaria

Di , scritto il 20 Dicembre 2021
consulenza finanziaria

Investire è sempre più difficile, ma anche sempre più importante. Per chi non sa come fare, rivolgersi a una società di consulenza finanziaria come IoInvesto SCF è la scelta migliore.

Prima di scoprire il perché, chiariamo meglio che cos’è e cosa fa una società di consulenza finanziaria.

Società di consulenza finanziaria: cos’è?

Una società di consulenza finanziaria è una società di capitali che offre il servizio di consulenza in materia di investimenti e servizi di protezione e gestione patrimoniale.

A differenza di altre società, una società di consulenza finanziaria deve essere iscritta all’albo tenuto dall’OCF – Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei Consulenti Finanziari. Per questo motivo, per esseri sicuro che una società di consulenza finanziaria operi nel rispetto della legge, è sufficiente consultare la sezione apposita dell’albo.

A conferma del buon operato della società, i soci e gli altri esponenti aziendali devono possedere requisiti di onorabilità, professionalità, indipendenza, patrimoniali ed organizzativi. Tali requisiti sono testimonianza dell’integrità dell’intera organizzazione e della sua competenza, quest’ultima rafforzata dall’obbligo di un costante aggiornamento professionale necessario per operare. Insomma, una garanzia per chi vuole investire i propri soldi.

L’elemento che più risalta tra questi requisiti, forse il primo per importanza, è l’indipendenza che una società di consulenza finanziaria indipendente deve avere. Si tratta di un’indipendenza che la rende un “soggetto terzo”, necessariamente staccato dalle banche e dagli altri intermediari finanziari, a cui peraltro può anche offrire consulenze esterne. Questa indipendenza consente ai clienti di poter investire in maniera responsabile e corretta, senza il rischio di cadere vittime di conflitti di interesse

Se un fondo di investimento, uno degli strumenti più comuni, oppure una polizza finanziaria presenta dei costi ingenti, una gestione poco trasparente e non risulta adatto rispetto alle necessità del cliente, la società di consulenza finanziaria esorterà il cliente a non investire in quel prodotto. Valuterà, invece, una vasta gamma di prodotti e consiglierà quello più adeguato, cioè in linea con gli obiettivi del cliente, con il suo orizzonte temporale e con il suo profilo di rischio.

Gli istituti finanziari lo farebbero?

Quella differenza, nella consulenza, di cui mai nessuno parla

Una società di consulenza finanziaria si mantiene unicamente grazie alle parcelle dei propri clienti. 

Con l’arrivo della direttiva MiFID II del 2014, attuata in Italia con il D. Lgs. n. 129/2017, si è fatta finalmente distinzione tra consulenza indipendente e dipendente (o non indipendente). Secondo la normativa, il cliente deve essere fin da subito avvisato se la consulenza che gli viene erogata, sia fornita su base indipendente o meno.

Ancora troppe persone, ammaliate da espressioni spesso fuorvianti del tipo “Qui la consulenza non la paghi”, sono convinte che si stanno avvalendo di una consulenza indipendente. Scavando un pochino di più, si renderebbero conto che così non è. Quella consulenza non è indipendente, ma guidata (o sporcata) dagli interessi dell’azienda, intermediario, banca o assicurazione che sia.

Questo non significa che non abbiano prodotti e strumenti validi; significa solo che potrebbero non essere i più adatti a noi. Molti portafogli di investimento presentano inefficienze: per questa ragione consigliamo di partire sempre da un’analisi oggettiva del portafoglio di investimento

Oltre che su base non indipendente, la consulenza finanziaria ottenuta non è, poi, nemmeno gratuita, ma verrà remunerata in diversi modi, non sempre così evidenti: tramite costi, commissioni, incentivi, retrocessioni. 

Le differenze più evidenti tra questa e invece una consulenza finanziaria indipendente sono i seguenti: 

  • si paga per un servizio e non per un prodotto
  • si paga per dei consigli relativamente alla gestione del proprio patrimonio, i quali sono totalmente liberi da conflitti di interesse

L’unico interesse che guida la consulenza indipendente è quello del cliente.

Noi di IoInvesto lo diciamo ormai da un anno, ma oltre alle parole vogliamo allegare alcuni fatti che dimostrano la convenienza di investire con noi. Questo è un portafoglio di un nostro cliente: è allocato su strumenti inefficienti e, quindi, il valore che riesce a creare, è ridotto se messo a confronto con l’andamento dei mercati finanziari.

E a parità di quali costi? Con noi si riuscirebbe a ottenere un sensibile risparmio. Di quanto? 

Questo dipende dal singolo portafoglio di investimento. Il primo passo che noi di IoInvesto consigliamo di fare, ancor prima di sottoscrivere un contratto di consulenza finanziaria, è quello di ricorrere a un’analisi gratuita del proprio portafoglio.

Cosa fa una società di consulenza finanziaria?

Una società di consulenza finanziaria indipendente offre servizi di consulenza finanziaria, sia a livello di protezione patrimoniale sia finalizzata alla rivalutazione del capitale.

Si offrono così consigli altamente personalizzati e raccomandazioni individuali, e non prodotti esito di una consulenza generica, la quale per definizione non riesce a tener conto delle diversità di ciascuno. 

Purtroppo, in molti portafogli di investimento si trovano prodotti inadatti sia con riguardo agli obiettivi del cliente, sia sotto il suo profilo di rischio.

Le società di consulenza finanziaria non collocano prodotti propri né possono gestire o detenere patrimoni, bensì forniscono un servizio di consulenza imparziale e ritagliato su misura in base alle caratteristiche del cliente. Le società di consulenza finanziaria più strutturate erogano una pluralità di servizi consulenziali, cioè una consulenza finanziaria evoluta e a 360°.

Partendo dall’analisi di portafoglio si comprende quale possa essere l’asset allocation migliore, senza sottovalutare però tutto ciò che attiene alla pianificazione previdenziale e successoria, alle passività e alle coperture assicurative, alla pianificazione aziendale.

Una consulenza completa e in grado di tutelare e valorizzare il tenore di vita del cliente, seguendolo nel tempo.

Quali sono i vantaggi di una società di consulenza finanziaria?

Come può essere utile una società di consulenza finanziaria e quando conviene rivolgersi a essa?

I benefici che si possono ottenere rivolgendosi a una società di consulenza finanziaria come IoInvesto sono molti. Li abbiamo riassunti in 3 punti:

  1. Imparzialità della consulenza finanziaria;
  2. Sicurezza negli investimenti: si investe sulla base del proprio profilo di rischio;
  3. Personalizzazione: si investe sulla base dei propri obiettivi e progetti finanziari e di vita.

In caso di incertezze, dubbi, timori, o anche ritracciamenti dei mercati, si potrà sempre contare su un consulente finanziario indipendente, con il quale riflettere e trovare la via migliore per una sana e fruttuosa gestione finanziaria.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009