Tra pagamenti virtuali e sicurezza dell’utente: il punto della situazione

Di , scritto il 25 Marzo 2020

Gli acquisti online: una tendenza di sempre, anche nell’emergenza

pagamenti virtuali

Da quando le persone di tutto il mondo hanno avuto la possibilità di accedere alla realtà telematica, grazie alla diffusione di Internet, molti aspetti connessi all’online hanno avuto uno slancio decisamente positivo in termini numerici.

Servizi, intrattenimento, acquisti, relazioni, comunicazione interpersonale: tutti questi comparti sembrano avere infatti risentito dell’impatto del web, con tutte le relative conseguenze – oltre ai dati statistici -, sia positive che negative, connesse comunque all’uso crescente della Rete, in Italia come nel mondo.

I numeri, a tal proposito, parlano, in generale, di 4,39 miliardi di utenti del web nel mondo, e di 55 milioni di italiani con accesso a Internet  (stando ai dati diffusi dal report Digital 2019).

Volendo isolare un settore tra questi, come quello dell’e-commerce in Italia nel 2019, va detto innanzitutto che alcuni comparti sono stati di maggior richiamo per gli utenti soltanto nello scorso anno, come ad esempio:

  • tempo libero
  • turismo
  • salute e bellezza
  • moda
  • elettronica
  • casa e arredamento
  • alimentare

Si tratta, del resto, di una classifica destinata a mutare, poiché – si sa – gli acquisti – anche online – evolvono con i cambiamenti della società.

Questi ultimi comprendono sia i trend e le mode che le emergenze, come ad esempio quella attuale e mondiale del Coronavirus.

Quest’ultima, in particolare, ha imposto – per forza di cose – nuove abitudini e stili di vita, che fanno privilegiare agli utenti dell’e-commerce i beni essenziali, ma anche quelli legati all’intrattenimento, per affrontare al meglio la condizione della quarantena.

In ogni caso gli acquisti via web erano e continuano ad essere una risorsa importante.

E la questione dei pagamenti virtuali è oggi – come mai – fondamentale, in ogni ambito di attività.

I metodi di pagamento più sicuri

Molte sono, di certo, le forme di pagamento possibili tramite la Rete.

Vediamo dunque quali sono le principali, anche in termini di sicurezza, e in relazione alle maggiori attività degli italiani sul web, sia in tempi normali che in tempi critici.

PayPal è un metodo di pagamento che si adegua bene alle varie attività, in quanto per attivarlo e utilizzarlo bastano gli indirizzi e-mail di venditore e compratore, nel pieno rispetto della privacy degli utenti.

Si tratta di un metodo comunemente utilizzato e accettato dai maggiori operatori dei vari settori.

Pensando all’intrattenimento online – oggi, come mai, particolarmente richiesto dagli utenti digitali italiani, in tempi di Coronavirus – va detto che tramite PayPal si possono, ad esempio, pagare servizi per piattaforme di contenuti come Netflix e Infinity.

Ma Paypal, adatto alle scommesse online, è un metodo di pagamento sicuro e flessibile anche per coloro che amano il betting via web, tenendo conto che quest’ultimo, nel recente periodo, ha fatto registrare una spesa di 95,2 milioni di euro in Italia, soltanto a gennaio.

Le carte prepagate, come ulteriore sistema di pagamento, consentono anch’esse sicurezza nelle transazioni, nonché versatilità, dato che – come nel caso di Postepay Evolution – il codice IBAN associato consente anche operazioni di bonifico, sempre nel rispetto dei termini e delle condizioni.

Oltre a questi, esistono anche le opzioni di pagamento come i bonifici, utilizzabili ma poco pratici per gli acquisti degli internauti, tenendo conto dei costi. Di certo, comunque, la sicurezza dell’utente, indipendentemente dalla modalità di pagamento utilizzata, passa da poche e semplici regole di comportamento da parte degli internauti, come quella di non divulgare la propria password e di aggiornare costantemente il dispositivo, facendo anche attenzione al fenomeno, purtroppo da tempo diffuso sia via mail che via app, del phishing.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009