Imparare a investire: come investire i soldi senza rischi

Di , scritto il 25 Ottobre 2021

Imparare a investire oggi è più importante che mai. Del resto, investiamo ogni giorno, a volte senza neppure rendercene conto. Purtroppo noi italiani abbiamo conoscenze mediamente scarse in campo di investimenti e finanza, e il fatto di non sapere come sia meglio gestire e rivalutare le proprie risorse economiche ci fa perdere moltissime opportunità.

Si tratta di una lacuna che affonda le radici in una gestione delle risorse economiche personali e dal bilancio familiare di base poco consapevoli.

Comunque non è mai troppo tardi per imparare e il nostro blog nasce proprio per darvi una mano in questo senso.

Gli italiani e l’eccessiva paura di investire

Un rapporto Consob del 2018, stilato in un periodo in cui gli effetti della pandemia non erano ancora immaginabili, evidenzia la nostra scarsa alfabetizzazione finanziaria. Ciò vuol dire che molti di noi non sanno come investire e talvolta siamo un po’ riluttanti a farlo. Nello stesso documento possiamo vedere come la formazione finanziaria, che in poche parole significa “imparare a investire i propri soldi”, trovi ostacoli soprattutto a livello personale. Qui sotto le ragioni addotte per la mancata pianificazione finanziaria.

In buona sostanza: quando si tratta di investire denaro, non ne abbiamo voglia, non abbiamo tempo e ne siamo spaventati, sia dalla complessità sia dai rischi che vediamo. Ma questi rischi sono davvero reali? Dipende dalla forma di investimento.

Investire denaro con pochi rischi con un PAC

Se abbiamo scarsa propensione all’azzardo, se sappiamo che ci servirà della liquidità a medio termine, o se abbiamo iniziato a investire da poco una formula da tenere in considerazione è quella del PAC. Questo acronimo sta per “piano di accumulo di capitale”, ovvero indica una modalità di investimento che avviene gradualmente ma regolarmente nel tempo. Ogni mese oppure ogni tre mesi accantoniamo una piccola somma investendola in strumenti finanziari che tenderanno a rivalutarsi nel tempo. In questo modo, rispetto alla scelta di tenere il denaro sul conto corrente o addirittura in casa o in una cassetta di sicurezza sotto forma di contanti evitiamo una perdita di valore dei capitale certa per via dell’inflazione – che dopo anni di stasi ultimamente ha ripreso a correre. Grazie a un PAC si possono proteggere i risparmi dall’inflazione e grazie all’interesse composto vedremo incrementare il capitale.

Poiché i mercati per loro natura sono soggetti a turbolenze, investendo mensilmente o a cadenze regolari vi sono buone probabilità che andremo ad acquistare una volta su prezzi alti e una volta su prezzi bassi, mantenendo una buona media e in tal modo sopportando molto meglio il fattore rischio rischio.

Il consiglio importante per quanto riguarda i PAC è studiare e definire bene la frequenza delle “rate” da versare, l’orizzonte temporale dell’investimento e gli strumenti su cui investire, perché non tutti sono uguali o adatti a un PAC. Un buon consulente è fondamentale in tal senso.

Esempio pratico di investimento del denaro con un PAC

Come detto, il PAC è una strategia di investimento molto comoda che consente di investire anche se siamo ancora investitori poco consapevoli o con poche risorse. Inizia tutto dal risparmio.

Ipotizziamo di riuscire a risparmiare 100 € al mese: questo significa che riusciremo a mettere da parte 1200 € l’anno. Supponiamo di farlo per 30 anni di seguito. Se questo denaro viene investito bene investire in borsa o su altri prodotti finanziari, quanto potremo ottenere alla fine del periodo?

Vogliamo essere ottimisti sulla rendita – ma questi numeri ci servono solo per fare capire il principio del ragionamento: ipotizziamo che il nostro PAC dia un rendimento del 5% all’anno, un interesse semplice sui 1.200 € annualmente investiti, quanto renderà? Dopo un trentennio i 36.000 € accantonati al finire dei 30 anni saranno più di 71.000 €, questo grazie all’effetto moltiplicatore dell’interesse composto.

Per saperne di più su PAC e investimenti

Per scoprire come creare il miglior piano di accumulo in base alle proprie esigenze si possono usare appositi servizi per calcolare i propri rendimenti futuri grazie a un simulatore PAC, che permette di scoprire gli effetti dell’interesse composto.

E per approfondire il mondo degli investimenti, raccomandiamo anche di seguire dei corsi gratuiti per investire in Borsa.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009