Investire in oro: il successo della compravendita delle sterline d’oro

Di , scritto il 27 Dicembre 2019
Investire in oro

Investire in oro significa compiere un’operazione che viene effettuata da secoli con successo. Si tratta di un investimento che ha la peculiarità di non essere soggetto a rischi in fatto di sicurezza e convenienza con il passare del tempo. Oltre ai lingotti, anche le monete in oro sono molto acquistate come forma di investimento. La sterlina d’oro, chiamata anche Sovrana, è una delle monete più apprezzate in questo senso, sia per ragioni legate alla storia, che per motivi puramente economici.

Fu Enrico VII a far coniare la sterlina d’oro per la prima volta, parliamo del 1489. Con il tempo questa moneta ha subito delle piccole modifiche e soprattutto ha assunto delle dimensioni ben definite, diversamente dal passato. Comprare una sterlina in oro come forma di investimento è ben lontano dall’acquistare una moneta per collezionismo. Nel secondo caso si parla di sterlina d’oro numismatica, coniata in anni specifici, rara o addirittura unica e quindi con un valore molto alto.

Mettendo da parte il collezionismo, la vendita sterline oro da investimento è molto più rigida. È riservata alle sole monete con un peso di 7,9881 grammi, un diametro di 22,05 millimetri, uno spessore di 1,52 millimetri e 22 carati. Se questi parametri non sono rispettati, la sterlina potrebbe essere contraffatta. Poiché è in oro, la Sovrana può valere fino a 260 euro circa, con oscillazioni che dipendono dal mercato.

Sterline d’oro: scopriamo insieme le loro caratteristiche

Tra le varie sterline d’oro che esistono sul mercato, quella che ha il valore più alto è la Gold Sovereign che è possibile acquistare anche online. La vendita di queste monete in oro è molto vantaggiosa perché sono le più richieste tra quelle da investimento presenti sulla piazza.

Inoltre, la sterlina d’oro ha un costo contenuto è non è prevista la tassazione IVA. A seconda della tipologia di sterlina d’oro, ovviamente, il suo prezzo varia. Per valutare la moneta, una volta stabilito quanto oro contiene, dobbiamo affidarci alle quotazioni del London Bullion Market.

Far valutare la sterlina d’oro Solo dagli esperti del settore possiamo avere una valutazione accurata e certa delle monete d’oro come le sterline sia per quanto riguarda la loro originalità, che il loro valore economico. La moneta viene prima di tutto pesata, perché se è stata conservata male può aver subito delle variazioni che portano alla diminuzione del peso e quindi alla perdita di valore. Poi, viene stabilito l’anno in cui è stata coniata.

Infatti, c’è una differenza di valore di circa 20 euro se la sterlina d’oro è stato coniata prima o dopo l’anno 1957, cioè tra quelle del vecchio conio e quelle del nuovo. Diversamente da quello che potremmo pensare, però, valgono meno quelle antecedenti al 1957, perché non trattandosi di collezionismo non è importante quanto la moneta sia antica, piuttosto è rilevante la quantità d’oro che contiene.

Per alimentare questo mercato particolarmente ricco sono state coniate monete particolari, tra le quali la sterlina d’oro del 2017 in occasione del duecentesimo anniversario della sterlina moderna. Sulla moneta sono raffigurati San Giorgio e il Drago e una punzonatura a forma di scudo come marchio.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009