Certificati: che cosa sono il rimborso minimo e il rimborso aggiuntivo

Di , scritto il 29 Aprile 2014

Certificates strumenti finanziariTorniamo oggi a parlare dei certificati butterfly, per i quali sono importanti i concetti di rimborso minimo e rimborso aggiuntivo.

Il prima indica in percentuale la porzione minima del capitale investito che viene restituita alla scadenza. Per esempio, se si acquista a 100 euro un certificato butterfly con rimborso minimo del 95%, alla scadenza la perdita massima possibile sarà di 5 euro.

Il secondo termine indica in percentuale l’eventuale parte del capitale che è investito che alla scadenza sarà restituita se il sottostante tocca o supera uno o entrambi gli estremi di una banda di oscillazione stabilita in precedenza. Il rimborso aggiuntivo, come dice il nome, va ad aggiungersi alla percentuale di rimborso minimo e anche all’eventuale partecipazione alla performance del sottostante.


1 commento su “Certificati: che cosa sono il rimborso minimo e il rimborso aggiuntivo”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009