Lehman crack: e se il peggio dovesse ancora arrivare?

Di , scritto il 16 Settembre 2008

lehmanSeimila licenziamenti in Europa, 613 miliardi di dollari di debiti: sono i primi due numeri del crack della banca Lehman Brothers. Ma il vero dramma potrebbe arrivare nelle prossime settimane. Il motivo? Anche le banche hanno una specie di indotto: lavoro e professionisti che ruotano attorno al colosso, satellitini che dal gigante assorbono ossigeno vitale. Grosso modo, 50.000 persone. Senza occupazione da un giorno con l’altro.

Scenario troppo cupo? No, visto che quando qualcuno parlava di possibile crack di Lehman, gli esperti rispondevano: impossibile, l’istituto esiste da 160 anni e ne ha viste di tutti i colori. Oppure: vedrete che qualcuno lo comprerà e nessuno perderà il posto.


1 commento su “Lehman crack: e se il peggio dovesse ancora arrivare?”
  1. […] a uscire particolari pruriginosi sulla vicenda Lehman (crollo da 630 miliardi di dollari). L’ex ceo di Lehman, Richard Fuld, 62 anni, è stato […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009